Femminello: nel Gargano il limone più antico d’Italia

Il Femminello del Gargano è un limone antichissimo. Il suo nome limoniè dovuto principalmente all’alta produttività di questa pianta, che è anche la più diffusa sul territorio italiano, com’è indicato dall’appellativo “comune”. Al contrario, non è affatto comune il tipo di Femminello che prospera negli antichi giardini garganici, dove sono stati rinvenuti tipi particolari di Femminello mai segnalati in nessun’altra area agrumicola italiana, e per questo attribuiti dagli agronomi a una specie assolutamente autoctona ed esclusiva del bel promontorio.

Una delle caratteristiche principali del Femminello del Gargano è l’elevata produttività dovuta alla mole di fioriture a cui è soggetto. Sono tuttavia due i tipi di Femminello Garganico più rappresentativi del promontorio, il Femminello a scorza gentile e il Femminello oblungo. Il Femminello a scorza gentile, detto anche lustrino, ha una forma sferoidale, la buccia di colore giallo chiaro, molto liscia e particolarmente sottile. La polpa e il succo abbondano di oli essenziali che sprigionano profumi diversi e intensi. Il Femminello oblungo, dalla buccia più spessa di colore giallo citrino intenso, è una qualità particolarmente pregiata per l’assenza di semi che rende la sua polpa e il suo succo molto ricercati e preziosi. Il Limone Femminello viene coltivato negli agrumeti dei comuni di Vico del Gargano, Ischitella e Rodi Garganico, ovvero lungo tutto il tratto costiero e sub-costiero settentrionale del promontorio del Gargano, in provincia di Foggia.

É il limone più antico d’Italia. Le prime documentazioni storiche su questo limone risalgono all’anno Mille, mentre la più antica testimonianza dei dati produttivi della zona risale alla statistica del Reame di Napoli del 1811, quando ben il 60% della produzione era destinato all’esportazione.

Già nel 1884 era attiva una prima rete commerciale con il continente Nord americano ne assorbiva gran parte della produzione agrumaria.

Il territorio. Il Gargano, noto anche come Sperone d’Italia è una subregione dell’Italia che coincide con l’omonimo promontorio montuoso che si estende nella parte settentrionale della Puglia e corrisponde alla parte orientale della Provincia di Foggia. È interamente circondato dal Mare Adriatico, tranne ad ovest, dove confina con il Tavoliere. Il clima del Gargano è tipicamente mediterraneo, cioè caratterizzato da precipitazioni in inverno e primavera e da siccità nel periodo estivo. Le temperature sono miti: nessuna media mensile scende al di sotto degli 0 °C.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici