Erosione della costa: richiesto lo stato di calamità naturale

mareggiataLe mareggiate interessanti il litorale della fascia costiera garganica si susseguono con costante puntualità oramai da diversi anni e gli eventi registrati negli ultimi mesi, hanno ulteriormente fatto rilevare la grave e drammatica situazione riguardante il fenomeno erosivo dell’arenile di Rodi Garganico, determinando un preoccupante arretramento della linea di costa che coinvolge sempre più intensamente strutture pubbliche e private.

La situazione sopravvenuta sta irrimediabilmente compromettendo una delle peculiarità del territorio comunale, ovvero il litorale sabbioso, la cui ampiezza è ridotta ormai a pochi metri ed in alcuni punti risulta essere completamente invasa dal mare, con conseguenti gravi ripercussioni sul turismo e sull’economia locale. Tali eventi, peraltro, mettono a serio rischio la stabilità delle strutture di contenimento della statale 89 lungo il litorale tra Rodi Garganico e San Menaio.

Tutti questi eventi non possono essere affrontati con mezzi ordinari, ma esigono mezzi e poteri straordinari per poter essere fronteggiati. Ed è per queste ragioni che il Comune di Rodi Garganico ha richiesto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, in relazione alle mareggiate verificatesi nel periodo tra lo scorso dicembre e gennaio 2013, la dichiarazione di stato di calamità naturale.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici