Caldo torrido, è allerta incendi

bosco in fiammeL’innalzamento previsto della temperatura e l’arrivo dei vacanzieri agostani sul Gargano hanno indotto le Giacche Verdi, presidio volontario di Protezione Civile, ad intensificare i controlli sul territorio e lotta dura ai piromani di ogni specie, nell’ambito della prevenzione e repressione dei comportamenti colposi, distratti, peggio se dolosi. Insieme alle Giacche Verdi anche per il 2013 la Regione Puglia ha riproposto il gemellaggio tra i volontari della Puglia, Emilia Romagna, Friuli, Veneto e l’Ana (associazione nazionale alpina) nel campo di Jacotenente, presidio di protezione civile nella Foresta Umbra.

Fino al 12 settembre i volontari delle varie regioni saranno impegnati nella campagna antincendi boschivi (Aib) 2013 e insieme alla Protezione civile pugliese potenzieranno le attività di monitoraggio e di contrasto agli incendi in area garganica. In questi mesi estivi sono ben 131 le associazioni di volontariato, dislocate in tutta la regione, che svolgono attività di vigilanza sul territorio e supporto operativo nelle azioni di contrasto agli incendi. Per il quarto anno consecutivo, l’Associazione vichese delle Giacche Verdi, partecipa alla campagna nelle settimane assegnate e resta operativa per l’intero arco delle 24 ore per ogni chiamata sul nostro territorio.

Il Corpo Forestale dello Stato rammenta che la combustione sul campo dei residui vegetali configura l’illecito smaltimento di rifiuti, sanzionato penalmente. Inoltre, il divieto assoluto di accendere fuochi sulle spiagge e su arenili. Di segnalare ogni illecito o principio d’incendio al numero verde 1515. La maggiore attenzione e la puntuale presenza dei volontari ha lo scopo di garantire una vacanza tranquilla e la tutela di un territorio ricco di vegetazioni, richiamando l’attenzione di ospiti e cittadini a comportamenti di cautela e vigilanza attiva.

Resta alta l’attenzione in materia di “rischio incendi” sul Gargano, il grande polmone verde della provincia di Foggia. Come ogni estate, infatti, ampie aree boschive dello sperone di Puglia vengono flagellate e danneggiate da fuoco e fiamme, roghi faticosamente domati dai vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia chiamati per innumerevoli interventi al giorno. Per prevenire e limitare il pericolo incendi, anche quest’anno, l’Agenzia regionale di Protezione Civile ha aderito alle iniziative di gemellaggio promosse dal dipartimento nazionale di Protezione Civile nelle regioni italiane caratterizzate dal maggior numero di incendi di bosco. Fino al 5 settembre, infatti, due squadre dell’Emilia-Romagna si alterneranno in turni settimanali per attività di avvistamento, spegnimento, prevenzione e presidio sul territorio per la lotta agli incendi di bosco. La zona delle operazioni è la Foresta Umbra.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici