Rodi Garganico: nuovo riconoscimento ambientale

A decorrere dalla stagione balneare 2010, l’Italia ha recepito la Direttiva europea 2006/7/CE sulle Acque di Balneazione.

Il monitoraggio delle acque di balneazione nel territorio pugliese è eseguito a cura dell’ARPA Puglia in Convenzione con l’Assessorato Regionale alla Sanità e prevede il campionamento in 758 punti di prelievo.

Tra gli aspetti innovativi introdotti dalla nuova normativa è utile menzionare:

  • la determinazione di soli 2 parametri microbiologici: Escherichia coli ed Enterococchi intestinali;
  • la frequenza di campionamento mensile nell’arco della stagione balneare (ad iniziare da aprile sino alla fine di settembre) secondo un calendario prestabilito;
  • il punto di monitoraggio fissato all’interno di ciascuna acqua di balneazione;
  • la definizione dei Profili delle acque di balneazione (entro primavera 2011);
  • la classificazione delle acque sulla base degli esiti di quattro anni di monitoraggio, secondo la scala di qualità: “scarsa, sufficiente, buona e eccellente” (entro il 2015);
  • la regolamentazione degli episodi caratterizzati da “inquinamento di breve durata“ o da “situazioni anomale”.

Sulla base dei campionamenti effettuati nel corso della stagione 2011, pubblicati nel Bollettino della Regione Puglia n. 54 del 13.04.12, le acque di balneazione di Rodi Garganico sono state valutate “ECCELLENTI” in tutti i punti di campionamento.

Per la stagione estiva 2012, quindi, le spiagge della città di Rodi Garganico potranno fregiarsi delle 3 stelle, il massimo del punteggio previsto secondo la simbologia adottata dalla Commissione Europea con Decisione di esecuzione del 27/5/2011.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici