Ventrella: “ambiente e turismo le priorità assolute”

Giuseppe Ventrella per allungare la “striscia positiva dei dieci anni di amministrazione del sindaco di Rodi Garganico, Carmine D’Anelli”. Assessore uscente, braccio destro di D’Anelli, Ventrella riparte, dunque, dai progetti già in itinere ma anche guardando al lavoro che, in caso di elezione a sindaco del centro garganico, lo attende nel prossimo quinquennio. Tutto questo ampiamente riconosciuto – vogliamo ricordare – con l’assegnazione delle quattro vele di Legambiente (su un punteggio massimo di cinque vele) e “Bandiera blu” per più anni consecutivi e il conseguente inserimento di Rodi Garganico nella “Guida blu”, tra le località che coniugano l’offerta turistica con il rispetto dell’ambiente, la valorizzazione del paesaggio e delle produzioni tipiche con servizi efficienti e progetti per una migliore gestione dei rifiuti”. Da non dimenticare la “Bandiera blu” anche per il porto turistico “Madonna della Libera” (unico approdo pugliese premiato). Da Pescara alla Calabria, la sola Bandiera blu riconosciuta per i porti turistici sventola sulla nostra Marina”.

Altro capitolo: il turismo. E’ certamente operazione complicata mantenere distinti i profìli legati all’ambiente da quelli del turismo, proprio per il rapporto simbiotico che li caratterizza. Il nostro porto turistico, tesoro ancora pieno di potenzialità inespresse, realizzato secondo le ultime acquisizioni della moderna bioarchitettura, rappresenta il punto massimo d’incontro e raccordo tra ambiente e progresso, tra proliferazione urbana e rispetto delle proporzioni e della cornice paesaggistica”. Turismo vuol dire anche offrire un’ospitalità – come suol dirsi – a misura d’uomo. Punto qualificante sarà – assicura Ventrella – la realizzazione di un albergo diffuso nel centro storico, di una piazzola dedicata al servizio taxi ed al miglioramento del trasporto urbano, sia interno che verso le attività alberghiere esterne al centro abitato.

Incentivi per favorire le attività commerciali nel centro storico, i titolari saranno esentati dal pagamento di Tarsu Imu e Tassa di occupazione di suolo pubblico per tre anni. Inoltre, il Comune farà fronte agli interessi passivi su prestiti sino a diecimila euro per i primi tre anni ed entro il tasso di interesse praticato dalla Cassa depositi e prestiti. Questo significa per noi favorire la creazione di posti di lavoro e dare il giusto stimolo alla nostra economia.

Altro punto qualificante il binomio “Edilizia ed urbanistica”, settori – conclude Ventrella – che costituiscono, insieme al turismo, le colonne portanti della nostra economia.

Francesco Mastropaolo

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici