Il jazz festival parte da Foggia e arriva al Gargano

Quel che dà forse maggiore premialità alla rassegna è questa suadente sinergia di note e professionalità: alunni e docenti del Conservatorio Giordano di Foggia, e della sezione staccata di Rodi Garganico, insieme per serate da orchestra con musica vera.

Già, perchè parte ufficialmente stasera la l’VIII edizione del Rodi jazz fest. Questa sera orchestra di ance e fiati di studenti e docenti: Roberto Vagnini e Gabriele Buschi, sax, Angelo Baranello, pianoforte, per la direzione di Giovanni Ieie. Appuntamento in piazza Rovelli a partire dalle 21.30. Vi ricordiamo che l’edizione 2012 si fregia di illustri contributors come Pietro Iodice, Mario e Claudio Corvini, e di Bruno Tommaso che dirigerà il concerto finale del 7 settembre del “Canti Sciamboli Project”. Il Conservatorio “U. Giordano” di Foggia da tempo pone attenzione alle espressioni culturali di Capitanata: “Canti Sciamboli Project”, infatti, nasce sulla scorta della pubblicazione della musicologa dell’istituto foggiano Patrizia Balestra “Sciamboli e canti all’altalena” (Ed. Squilibri). Tra Bruno Tommaso e il Dipartimento di Jazz del Conservatorio “U. Giordano” è in atto già diversi mesi una preziosa e proficua collaborazione.

I corsi monografici si terranno nelle aule della sezione di Rodi del Conservatorio Giordano di Foggia dai docenti ospiti e dai docenti del conservatorio dauno Sandro Satta, Enzo Nini, Antonio Tosques, Giuseppe Spagnoli, Luigi Giannatempo, Roberto Della Vecchia, Alessandra De Luca, Patrizia Di Martino. Il 5 settembre – orchestra studenti e docenti Claudio Corvini, tromba – Sandro Satta sax alto Alessandra De Luca, voce Giuseppe Spagnoli, pianoforte Roberto Della Vecchia, basso Pietro Iodice, batteria; il 6 settembre – orchestra studenti e docenti Mario Corvini, trombone – Enzo Nini, sax tenore e flauto Patrizia Di Martino, voce recitante Antonio Tosques, chitarra Roberto Della Vecchia, basso, Pietro Iodice, batteria. Il 7 settembre – “Canti sciamboli project ” concerto dell’Orchestra del Dipartimento di Jazz del conservatorio di Foggia e della sede di Rodi Garganico con la partecipazione di tutti i docenti del seminario, diretto da Bruno Tommaso. Un appuntamento da non perdere con tutto ciò che la musica di una orchestra può proporre attraverso specifiche competenze e professionalità forgiate in due conservatori anima e storia di una terra che da Foggia viaggia verso il Gargano a suon di orchestre.

Francesco Mastropaolo

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici