Da Peschici a Foce Varano con il sistema di trasporto integrato bus-treno-bici

La mobilità ‘dolce’ contagia l’Area Protetta del Gargano. Nei giorni scorsi il Presidente del Parco, Avv. Stefano Pecorella, ha consegnato personalmente i progetti esecutivi di un innovativo sistema di bike sharing ai sindaci di Cagnano Varano, Ischitella, Peschici e Vico del Gargano, ed entro poche settimane, le opere saranno cantierizzate. Una rivoluzione nel modo di spostarsi che valorizzerà uno dei tratti più caratteristici del Promontorio. L’intento è quello di sviluppare un sistema di trasporto innovativo (sistema integrato bici-treno-autobus in partnership con Ferrovie del Gargano) ed ecosostenibile pronto a soddisfare le impellenti necessità dei turisti e delle comunità locali rimaste inascoltate a causa della ancora carente infrastrutturazione del territorio.

Grazie alla vision concreta del Parco Nazionale del Gargano, risultato vincitore del bando del Ministero dell’Ambiente «Bike sharing e fonti rinnovabili», sarà possibile tagliare questo importante traguardo. Un investimento che avrà come fine anche quello di ridurre le emissioni climalteranti, attenuando, anche se in piccolissima parte, l’effetto negativo del buco nell’ozono prodotto dall’inquinamento e dai gas serra. Il Parco del Gargano, il primo tra i Parchi nazionali, è risultato vincitore di un contributo pari ad €394.684,00 (settecentomilioni delle vecchie lire).

La proposta progettuale presentata al Ministero dell’Ambiente, denominata “Sistema integrato di trasporto bici-treno-autobus nel Gargano nord” consiste nell’installazione di 6 ciclostazioni con pensiline fotovoltaiche dotate di biciclette elettriche (con pedalata assistita), di cui 4 presso le stazioni ferroviarie di Ischitella, Rodi Garganico, San Menaio e Peschici Calenella e 2 presso le fermate delle corse di autobus nei centri urbani di Lido del Sole e Peschici, gestite da un sistema informatico connesso in rete al fine di costituire un sistema integrato di trasporti bici-treno-autobus nell’area costiera del Gargano nord.

Soddisfazione è stata espressa del Presidente dell’Ente Parco per la realizzazione di un progetto fortemente voluto per una territorio ad alta valenza turistica che sta intensificando gli investimenti sui temi dell’ambiente e della eco-sostenibilità. “Il Gargano e la sua Area Protetta continuano a dimostrarsi laboratorio concreto che unisce l’innovazione alle esigenze del tessuto socio-economico – spiega Pecorella -. Al territorio vanno date delle risposte e quelle in fatto di infrastrutture, mobilità e connessione rappresentano il perno sul quale impostare le nuove strategie di crescita e sviluppo. Credo che questo progetto di mobilità integrata del Gargano Nord incentiverà, grazie all’interscambio tren-bus-bici, sia il turismo (e quindi la permanenza per più giorni sul territorio,) sia una nuova cultura dell’ambiente e della sostenibilità degli investimenti. Questo

progetto – conclude il Presidente – mi auguro possa essere il primo di una serie di azioni in favore di una zona di altissimo pregio che ha bisogno di essere maggiormente valorizzata”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici