A S. Giovanni anche la reliquia del sangue di Papa Wojtyla

Una reliquia del sangue di Giovanni Paolo II in esposizione dal 19 al 25 maggio nella basilica di Santa Maria delle Grazie. E’ uno degli eventi in programma per festeggiare la doppia ricorrenza in arrivo (fervono i preparativi a tal proposito) per la città di San Giovanni Rotondo, ormai divenuta punto fermo del popolo cattolico cristiano e visitata da sette milioni di pellegrini all’anno. Due date già cerchiate in rosso da tempo sul calendario: 23 maggio e 16 giugno.

Due date ormai entrate nella storia della città, cui la Divina Provvidenza ha elargito “uno speciale dono” chiamato san Pio. Cade infatti il prossimo 23 maggio 2012 il venticinquesimo anniversario della visita pastorale di Giovanni Paolo II a San Giovanni Rotondo (era il 1987). Mentre il prossimo 16 giugno coincide con il “decimo anniversario” della canonizzazione di Padre Pio (avvenuta nel 2002). Per questa duplice commemorazione a San Giovanni Rotondo si stanno mobilitando big della Chiesa. Annunciati il cardinale Stanislao Dziwisz, arcivescovo di Cracovia e per quasi quarant’anni segretario particolare dell’arcivescovo Wojtyla e di Giovanni Paolo II; ed il cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato di Papa Benedetto XVI.

Il primo evento sarà ricordato con la presenza – appunto come si ricordava in apertura – per una settimana, nel santuario di Santa Maria delle Grazie della reliquia del sangue del venerato pontefice, che sarà solennemente esposta dal 19 al 25 maggio. La porterà nella città garganica il postulatore della causa di beatificazione e canonizzazione di Giovanni Paolo II, mons. Slowomir Oder, che la sera del 19 maggio presiederà la celebrazione eucaristica vespertina, durante la quale consegnerà simbolicamente la preziosa ampolla al rettore del santuario, frate Francesco Dileo. Il 23 maggio, invece, la messa serale sarà presieduta da Dziwisz. Il secondo evento del 16 giugno, il decennale della canonizzazione di Padre Pio, sarà invece commemorato con una solenne concelebrazione eucaristica nella chiesa di san Pio, presieduta alle ore 11,00 da Bertone. Nel pomeriggio dello stesso giorno, alle ore 17,30, il cardinale benedirà la prima pietra del nuovo centro di ricerca di Casa Sollievo della Sofferenza, che sorgerà accanto al poliambulatorio “Giovanni Paolo II”. Successivamente alle 18,00 il segretario di Stato effettuerà una breve visita al reparto di oncoematologia pediatrica, per un incontro informale con i bambini, i genitori e il personale sanitario. L’ultimo appuntamento della giornata sarà invece con una rappresentanza dei degenti, del personale di Casa Sollievo e dei gruppi di preghiera, riuniti a San Giovanni Rotondo per il loro raduno internazionale. L’incontro è fissato alle ore 18,30 sul piazzale antistante il pronao dell’ospedale. Durante questa cerimonia, Bertone consegnerà ai gruppi di preghiera il testo del regolamento dell’org anizzazione, che integra lo statuto approvato nel 1986.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici