Tribunale di Lucera: il CdM conferma la soppressione

Via libera del Consiglio dei Ministri, riunitosi questa mattina, al provvedimento sulla revisione della geografia giudiziaria. Il testo definitivo, varato con largo anticipo sui tempi di marcia inizialmente supposti, prevede che i tribunali soppressi siano 31 anziché i 37 ipotizzati in origine e conferma la chiusura di tutte le 220 sedi distaccate di tribunali presenti nel territorio nazionale, ivi compresa quindi quella di Rodi Garganico. L’intervento di soppressione riguarda anche 667 uffici di giudici di pace degli 846 esistenti.

I tribunali sfuggiti alla scure della soppressione nel Consiglio dei Ministri odierno sono: Caltagirone e Sciacca (in Sicilia); Castrovillari (in cui sarà accorpato il tribunale di Rossano), Lamezia Terme e Paola (in Calabria); e Cassino, al quale sarà accorpata la sezione distaccata di Gaeta (nel Lazio).

Contrariamente a quanto accaduto negli altri casi, evidentemente, per la sede di Lucera sono caduti nel vuoto i pareri delle commissioni giustizia di Camera e Senato che, appena la scorsa settimana, si erano espresse favorevolmente per il suo mantenimento. Inascoltato è rimasto anche l’appello lanciato dal procuratore capo di Lucera, dottor Domenico Seccia, circa il forte rischio criminalità che attanaglia il nostro territorio.

Il decreto legislativo entrerà in vigore il giorno successivo a quello della pubblicazione in Gazzetta ufficiale che, presumibilmente, avverrà entro al fine di agosto dopo la bollinatura della ragioneria generale dello Stato e la firma del capo dello Stato. Da quel giorno, scatteranno i 18 mesi previsti per rendere efficaci tutti i trasferimenti degli uffici, i 12 mesi indicati per l’adeguamento degli organici dei magistrati e i 5 anni stimati per l’abbandono definitivo delle vecchie sedi giudiziarie dismesse.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici