I trabucchi di Peschici? Tutti abusivi

I trabucchi della costa di Peschici sarebbero tutti abusivi. Si salverebbero solo due. Questo quanto accertato della guardia costiera di Vieste, unitamente al reparto di Peschici, che dopo quattro mesi di intenso lavoro, e numerosi sopralluoghi da parte del proprio personale, ha sostanzialmente concluso l’indagine di polizia demaniale marittima, che ha interessato appunto i trabucchi ancora presenti lungo la litoranea del comune di Peschici.

L’attività di accertamento dello stato dei luoghi – come informa una nota stampa della stessa guardia costiera viestana – era partita su iniziativa dei militari in seguito all’incidente mortale, avvenuto nell’aprile 2012, sul trabucco di “Monte Pucci” per il quale si rese necessario chiarire chi utilizzasse la struttura ed a quale titolo. I controlli, poi, sono stati estesi a tutti i manufatti presenti sulla costa, come era già stato fatto qualche tempo prima con quelli presenti nel territorio di Vieste.

Al termine delle indagini è emerso che, dei 31 trabucchi individuati, solo due sono in possesso dell’autorizzazione ex art.55 del Codice della navigazione rilasciata dalla capitaneria di porto di Manfredonia. Per gli altri, invece, sono state elevate 25 denunce penali a carico di persone fisiche e due ad ignoti, per occupazione abusiva di zone di demanio marittimo, che prevede il deferimento dei trasgressori all’autorità giudiziaria. Le indagini sono ancora in corso per gli ultimi due manufatti, per i quali si sta procedendo a verificare i procedimenti amministrativi per il rilascio delle necessarie autorizzazioni.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici