Tribunale Lucera, protesta sindaci a Roma

Fascia tricolore indosso, 24 sindaci del territorio della Daunia e del Gargano, in Puglia, stanno protestando sotto la sede del ministero della Giustizia contro il taglio del tribunale di Lucera deciso con la spending review. I primi cittadini chiedono di essere ricevuti per spiegare le proprie ragioni. Insieme a loro ci sono anche diversi avvocati, tra cui il presidente dell’ordine locale, Pippo Agnusdei. In tutto, una trentina di persone.

‘Siamo decisi a restare qui fino a che non ci riceveranno’, spiega l’avvocato Michele Fascia, sindaco di San Marco La Catola (Foggia). ‘Stamattina – riferisce Fascia – siamo stati al Quirinale, dove siamo stati ricevuti da alcuni funzionari. Al ministero invece sono sordi: ci dicono che non ci sono nè sottosegretari nè il ministro. Nei giorni scorsi più volte sia il sindaco di Lucera sia il presidente dell’Ordine degli avvocati avevano avuto contatti con il ministero e avevano preannunciato il nostro arrivo a Roma. Oggi, invece, siamo stati anche allontanati dall’area di fronte al ministero, perchè ci hanno detto che lì sono vietati assembramenti e ora ci troviamo in un angolo di via Arenula, a circa 200 metri dalla sede del dicastero, e nei dintorni ci sono polizia, carabinieri e vigili urbani’.

Il primo cittadino sottolinea che ‘il Tribunale di Lucera serviva un territorio di 170 mila abitanti ed è stato soppresso, mentre per esempio, il tribunale di Larino, in provincia di Campobasso, 6mila abitanti, è restato attivo’.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici