Soppressione tribunali, ricorso del Comune al Tar Puglia

giustiziaRicorso del Comune di Rodi Garganico al Tar Puglia contro il Ministero della Giustizia, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il presidente del Tribunale di Lucera avverso il decreto di soppressione degli Uffici giudiziari lucerini e delle sedi distaccate di Apricena e Rodi Garganico. Un provvedimento che a parere degli amministratori comunali sarebbe illegittimo.

Avversa la chiusura del Tribunale di Lucera ci sono state – viene ricordato – manifestazioni di forte dissenso per la sua soppressione; pressanti quelle del Comitato per la difesa della legalità in Capitanata, dalla Camera penale di Lucera, dall’Aiga, dall’Associazione avvocati garganici, dalla Camera civile di Lucera, dal Centro studi giuridici “Mario Frignano” di Lucera, dal Consiglio dell’ordine forense presso il Tribunale di Lucera e numerosi altri enti ed organismi.

Il ricorso fonda su dati che l’amministrazione comunale ritiene essenziali, quali appelli, petizioni; inoltre, è stata del tutto ignorata la legittima aspirazione di popolazioni che hanno diritto a fruire del servizio giustizia che, allontanato dalla sede di Rodi Garganico, rende difficile e dispendioso l’accesso alla giustizia, dovendo ogni cittadino recarsi a Foggia, per il disbrigo di qualunque pratica giudiziaria e di volontaria giurisdizione nonché per il rilascio anche di un semplice certificato. Incomprensibile, ancora, il provvedimento in quanto non raggiungerebbe l’obiettivo che si prefigge il Governo; non ci sarebbe, infatti, alcuna riduzione di spesa; al contrario vi un sensibile aumento dei costi che, solo per la soppressione del Tribunale di Lucera e della Sezione distaccata di Rodi Garganico ed accorpamento al Tribunale di Foggia, superano di gran lunga i prospettati risparmi, né incremento di efficienza.

La proposta dell’amministrazione comunale di Rodi Garganico è di accorpare San Severo, Vieste e Orsara di Puglia, oggi appartenenti al tribunale di Foggia, al circondario di Lucera. Con questa nuova articolazione le comunità che oggi fanno riferimento al tribunale lucerino passerebbero dagli attuali centosessantamila a duecentotrentamila abitanti, inoltre, porterebbe la propria estensione a tremilatrecento Km quadrati, in tal modo, si avrebbe un riequilibrio territoriale con il capoluogo. Dati significativi, ma non sappiamo quanto potranno pesare sulla decisione dei magistrati del Tar.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici