Prorogato al 31 dicembre il trasporto verso i Centri Padre Pio

I numerosi assistiti ed i circa 20 autisti che prestano il servizio di trasporto dei soggetti con difficoltà motoria verso i presidi riabilitativi ambulatoriali della Fondazione “Padre Pio” possono tirare un primo sospiro di sollievo. La sospensione del servizio fornito sinora a titolo completamente gratuito per consentire ai pazienti di prendere parte ai trattamenti loro indispensabili, è stata infatti prorogata al 31 dicembre.

Quella che apparentemente potrebbe sembrare una buona notizia però in realtà potrebbe celare uno stop definitivo al servizio, visto che almeno al momento non sembra ci siano i margini necessari per poter considerare del tutto scongiurata la definitiva soppressione del servizio alla fine dell’anno 2012.

Durante questo lasso di tempo occorre quindi intensificare gli sforzi per poter trovare un’intesa definitiva con la Fondazione per il mantenimento di un servizio essenziale per i più bisognosi. Ricordiamo a tutti coloro che vogliono combattere contro questa grave ingiustizia che è possibile sottoscrivere l’apposita petizione online che ha sinora totalizzato oltre 200 firme e 1.000 “mi piace”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici