Guardia Costiera, i risultati di «Mare Sicuro»

Si è conclusa da pochi giorni l’operazione “Mare Sicuro 2012”, condotta dalla Capitaneria di porto di Manfredonia e dai propri uffici dipendenti che ha interessato tutti i porti e gli approdi dell’area garganica e della Capitanata, compresi i relativi specchi acquei fino al limite del mare territoriale.

L’operazione, dopo una fase preliminare, caratterizzata da una capillare attività informativa e divulgativa a favore degli operatori ed utenti del mare, ha assunto connotazioni prettamente operative nel periodo compreso tra luglio e settembre. In particolare, nei mesi da giugno a settembre, la Capitaneria di Porto ha coordinato complessivamente 57 soccorsi che hanno permesso di portare in salvo 119 persone e 40 unità navali.

Oltre agli interventi di soccorso, durante l’operazione “Mare sicuro” sono stati compiuti 1412 controlli in materia di pesca, 1371 controlli presso le strutture balneari a tutela dei bagnanti, 991 controlli in mare per la tutela della sicurezza della navigazione e del rispetto delle norme in materia di tutela ambientale.

Particolarmente significativa è stata l’attività di contrasto alle unità in navigazione sottocosta o stazionanti nell’area riservata alla balneazione, che ha consentito di redigere, a carico di indisciplinati diportisti, 39 illeciti amministrativi, a cui si sono aggiunte 8 violazioni commesse da conduttori di acquascooter contravvenzionati per violazioni all’Ordinanza dell’Autorità Marittima.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici