Accordo con l’Air Vallée, tornano i voli a Foggia

Si tornerà a volare al Gino Lisa, aprile sarà il tempo dell’ennesimo decollo (il quarto negli ultimi cinque anni). La Regione ha chiuso l’accordo con la compagnia Air Vallée, 1 milione di euro per dodici mesi di collegamenti giornalieri con Milano (gli industriali foggiani premono per Linate) e Torino, altri 400mila euro ce li metterà la Camera di commercio di Foggia. Finanziamenti destinati a non disperdere il tesoretto messo su in tre anni (a 6 milioni di euro l’anno) dalla compagnia Darwin Airline che ha permesso al Gino Lisa di crescere da zero a 70mila passeggeri.

Un’esperienza che ha convinto gli enti locali a scommettere sulle «grandi potenzialità » di uno scalo penalizzato finora soltanto dalla pista corta. Amministratori che a loro volta si sono convinti a sposare la causa del Gino Lisa sulla spinta di un u n’opinione pubblica che sull’argomento non ha mai avuto il minimo ripensamento: ci fosse stata la stessa determinazione su questioni altrettanto importanti (la vergogna dei rifiuti per strada, ad esempio), a quest’ora Foggia sarebbe una città migliore. Così il governo Vendola, nella manovra di fine anno, ha erogato 1 milione di euro per rilanciare i voli da Foggia.

Come in una partita di poker, la Regione rilancia per verificare se il territorio risponde non solo a parole. Ma la partita è duplice: a Foggia sanno tutti che il giocattolo va tenuto in vita fino a quando non sarà pronta la nuova pista da 1800 metri. I lavori (14 milioni di finanziamenti Cipe già autorizzati) dovrebbero cominciare entro fine anno. Per l’estate 2013 Foggia dovrebbe avere la nuova pista e dunque aprirsi finalmente al traffico dei voli charter che assicurino un turismo tutto l’anno: dalle spiagge del Gargano ai pellegrinaggi da San Pio. La vera partita è questa, ma giocarla senza voli per un anno e mezzo sarebbe stato fin troppo rischioso anche per la Regione che ha inserito l’ampliamento tra le priorità del suo piano trasporti. Perciò sbagliare ora non sarà più possibile. L’annuncio di ripresa dei voli di linea viene accompagnato per la prima volta da un piano di co-marketing che è forse la novità assoluta di questa ripartenza.

«Firmeremo il protocollo con gli enti locali la prossima settimana. Questa volta – dice l’assessore ai Trasporti, Guglielmo Minervini – non punteremo soltanto sulla riattivazione dei collegamenti, abbiamo chiuso un accordo con gli enti locali affinchè s’impegnino a favorire iniziative di promozione dei voli e del territorio. Vogliamo fare sistema – conclude – il tentativo è di costruire intorno le condizioni perchè i traffici aumentino e durino nel tempo».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici