Rodi Garganico è doppia bandiera blu FEE anche per il 2011

Rodi Garganico bissa il successo degli ultimi due anni e festeggia l’assegnazione di ben due bandiere Blu della Fee, il vessillo simbolo di qualità non solo per le acque pulite ma anche per i servizi e il rispetto dell’ambiente.

La cittadina garganica si è aggiudicata il primo riconoscimento per il porto turistico Madonna della Libera (unico approdo pugliese premiato) e il secondo per la spiaggia e la qualità delle acque.

«Siamo molto contenti. È dal 2003 che possiamo far sventolare sul nostro litorale la Bandiera blu quale riconoscimento per il lavoro che continuiamo a fare per preservare il nostro mare e le nostre spiagge – sottolinea il sindaco, Carmine D’Anelli -. Gli unici due anni nei quali non l’abbiamo avuto sono stati nel 2004 e 2005. Ma da quando Fee è diventata una certificazione di qualità siamo stati sempre tra i migliori Comuni italiani». Le altre perle turistiche della montagna del sole, Peschici e Vieste, per il quarto anno consecutivo sono state escluse dall’elenco dei Comuni italiani premiati con l’importante riconoscimento; mentre Mattinata, esclusa anche quest’anno, aveva ricevuto l’ultima volta la bandiera nel 2008. Rodi, come tutti gli altri Comuni italiani, ha dovuto compilare un questionario composto da 12 sezioni e allegare una serie di documenti: dalle certificazioni ambientali alla qualità delle acque di balneazione, la depurazione delle acque reflue, la gestione dei rifiuti, ma anche le iniziative ambientali e i servizi ai turisti. Poi è stata la volta degli ispettori che nei mesi scorsi hanno fatto sopralluoghi per verificare l’attendibilità dei dati passando al setaccio le due spiagge di Levante e Ponente. La qualità delle acque di balneazione è il criterio più importante per la Fee: solo le località le cui acque sono risultate eccellenti nella stagione precedente, possono presentare la candidatura.

Per quanto riguarda la depurazione, i Comuni devono essere dotati di un impianto di depurazione almeno con trattamento secondario. «Quest’anno i criteri di selezione ma anche i parametri erano molto più stringenti dello scorso. Quindi la soddisfazione è ancor più grande» sottolinea D’Anelli. Fino a qualche anno fa erano molte le Bandiere blu che sventolavano sul Gargano: Vieste, Peschici, Mattinata, le Isole Tremiti per anni sono state premiate. Poi il lento declino. Tra i problemi più rilevati non solo da chi assegna Vele o Bandiere blu ma anche dai turisti lo stato non sempre idoneo delle spiagge libere, l’assenza di raccolta differenziata, la difficoltà a garantire una pulizia anche per quel che riguarda la raccolta dei rifiuti urbani.

Alla Puglia sono state assegnate complessivamente otto riconoscimenti della Fee.

2 commenti

  1. Perchè il mare ad Agosto l’acqua era marrone e sporca.

  2. Si è trattato di un fenomeno legato ad un’esplosione di alghe, come certificato dall’ARPA Puglia, che ha interessato un tratto della riviera di ponente. Tutte le analisi prontamente eseguite hanno escluso qualsiasi tipologia di fenomeno legato ad inquinamento ambientale.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici