Il Gargano fa festa: record di presenze

I prossimi quindici giorni sul Gargano saranno di tutto esaurito. Con gli arrivi dello scorso fine settimana alberghi, residence, villaggi turistici e altre strutture ricettive hanno fatto il pienone. Non è possibile trovare un posto letto sulla costa fino al 20 agosto. Ma a differenza degli anni scorsi si lavora a pieno ritmo con i turisti da prima di luglio.

Le spiagge di Pugnoschiuso, Calenella, Punta Lunga, Mannaccora, Gattarella, Baia dei Mergoli sono affollattissime anche grazie agli stranieri: tedeschi, svizzeri e cittadini dell’est Europa, soprattutto. Tanti anche gli emiliani, veneti e toscani. Per chi si sposta di qui ai prossimi giorni è possibile trovare posto in alcuni campeggi tra Vieste e Peschici. Confermate le prenotazioni che rispetto allo scorso anno segnavano un aumento delle presenze turistiche intorno al 50 per cento: «Sicuramente siamo al tutto esaurito, ma per fortuna non saranno le uniche due settimane di grande impegno per gli operatori turistici – spiega Nicola Vascello, commissario dell’Apt – è una stagione che sta andando molto bene. Stanno lavorando tutti indistintamente. Un trend positivo generalizzato». Ha funzionato molto soprattutto per i Bed and Breakfast la prenotazione on line. «Hanno inciso diversi elementi quest’anno, sicuramente l’instabilità nell’area dei Paesi del Mediterraneo, il brend Puglia che è molto appetibile ma anche le politiche turistiche messe in campo negli ultimi anni – aggiunge Vascello, ogni giorno è in contatto con gli operatori – la prova è che lavora il tre stelle ma anche il cinque stelle».

La Baia dei Mergoli, tra mattinata e Vieste, ospita uno dei resort di Puglia cinque stelle lusso. Sono aumentati gli stranieri, come raccontano i responsabili dell’accoglienza: «Quest’anno abbiamo avuto una maggiore presenza di turisti provenienti da altri Paesi europei, ma non solo: sono nostri ospiti francesi, americani, inglesi, austriaci e naturalmente italiani». Alcuni sono giunti in volo a Bari Palese e poi il resort ha garantito il transfer fino al Gargano. Dall’Europa arrivano soprattutto in auto. «Cercano mare, relax e confort. Una vacanza molto tranquilla».

Il porto Marina di Rodi Garganico ha quasi riempito i suoi 315 posti barca, al momento c’è solo il 20 per cento ancora libero per chi è in viaggio lungo le coste dell’Adriatico. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno le presenze sono, secondo gli uffici portuali, raddoppiate. E questa sarà una settimana intensa anche per i traghetti che fanno la spola quotidianamente con le Isole Tremiti e i barconi per le visite alle grotte. Ma quest’anno piace molto la proposta di alcune agenzie locali della visita alle masserie e boschi del parco nazionale del Gargano in jeep. L’escursione dura mezza giornata e si snoda lungo gli antichi tratturi.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici