Trasporti, innovazioni sul Gargano

Con circa tremila nuovi posti auto, una carreggiata più larga, più fermate ed una migliore illuminazione, sul Gargano si cercherà di fornire servizi essenziali ai trasporti ed all’economia, in una terra che fa del turismo la prima arma.

Grazie ai 50 milioni di euro stanziati dal Cipe, alla pianificazione strategica territoriale e al piano regionale dei trasporti, infatti, le Ferrovie del Gargano potranno essere potenziate e con loro il territorio circostante. La comunità europea predilige i trasporti a basso impatto ambientale e senza emissioni di anidride carbonica e il treno-tram che attraversa la montagna sacra da San Severo a Peschici corrisponde in pieno a questi requisiti. Già lo scorso anno, col treno notturno “Matteo Salvatore”,  si evitava la fila in auto per raggiungere Rodi o San Menaio. In un mese, quel treno fece registrare 16.000 passeggeri. Entro il 2013 sono previsti alcuni parcheggi, alla stazione di Ischitella, in località Mascarizzo tra Rodi e San Menaio, dove i bagnanti hanno difficoltà a posteggiare e a Peschici Calenella, dove c’è lo smistamento autobus. San Menaio avrà anche una pista ciclabile. Nella tratta garganica, la carreggiata sarà allargata di sette metri e il lungomare sarà illuminato. Il treno-tram garganico, che collegherà i comuni di Ischitella, Rodi, Vico e Peschici, passerà ogni 20 minuti.

Matteo Fanello – ilgrecale

4 commenti

  1. quanto costa un biglietto dal lido del sole a rodi garganico?

  2. 1 € con Ferrovie del Gargano

  3. Salve,
    sapete se il servizio è stato confermato anche per quest’anno?
    grazie

  4. Al momento non c’è ancora nulla di ufficiale, ma con tutta probabilità il servizio sarà attivo anche nella prossima stagione.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici