Petrolio alle Tremiti, Tar Lazio fissa sospensione per presentare ricorso

L’avvocatura regionale comunica che lo scorso 27 luglio si è tenuta la camera di consiglio del Tar Lazio sul ricorso contro il ministero dell’Ambiente sull’autorizzazione alla ricerca di petrolio al largo delle Tremiti per la società Petroceltic.

Il verbale che è stato scritto al termine della seduta riferisce che “la società controinteressata, tenuto conto della fissazione del merito di tutti i ricorsi alla data del 22 marzo 2012, dichiara di impegnarsi, nel caso in cui il permesso venga rilasciato prima di tale data, a garantire un periodo di stand still (sospensione, ndr) di 14 giorni a decorrere dalla data comunicazione alle controparti dell’avvenuto rilascio del titolo”.

Sostanzialmente il giudice ha preso atto che, al momento, non esiste un danno grave e irreparabile che, invece, si realizzerà quando la società otterrà il titolo abilitativo. In tal caso, la Regione avrà cura di impugnarlo entro i 15 giorni dalla notizia. “L’esito della fase cautelare è indubbiamente favorevole alla Regione – riferiscono i difensori Colaianni e Liberti – che vede la società Petroceltic fare un passo indietro”.

L’avvocatura infine comunica che è stato impugnato un altro decreto del ministero Ambiente sulla compabilità ambientale per un altro permesso di ricerca presentato dalla stessa società.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici