Cellule tumorali rientrano dallo spazio e tornano a San Giovanni Rotondo per le analisi

Cellule provenienti dall’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, inserite in uno speciale microsatellite chiamato GlioSat, hanno fatto rientro sulla Terra alle ore 2.36 di ieri insieme all’Endeavour, la navetta spaziale americana lanciata nello spazio lo scorso 29 aprile. La linea cellulare di glioblastoma, una forma di tumore particolarmente aggressiva, aveva raggiunto la stazione orbitante dove le cellule sono state esposte alle radiazioni cosmiche. Alle due e trenta circa di mercoledì notte è avvenuto il rientro sulla Terra dell’Endeavour, insieme al prezioso carico scientifico.

IL RITORNO – Le cellule sono ora in viaggio dalla Florida verso l’Istituto Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo per gli studi opportuni che riguarderanno l’effetto combinato della microgravità e delle radiazioni ionizzanti presenti all’esterno dell’atmosfera, sulla loro sopravvivenza, e in particolare, gli effetti sul Dna e Rna, in confronto all’ambiente terrestre. Il progetto GlioSat è svolto in collaborazione con il Centro di Astrofisica dell’ Università La Sapienza di Roma e lo Space Science Center della Morehead State University del Kentucky.

L’IDEA – Lo studio, condotto dal citogenetista Angelo Notarangelo insieme al genetista Massimo Carella ed all’oncologa Paola Parrella dei Laboratori di Ricerca dell’Istituto Scientifico Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, condurrà a nuove conoscenze sui meccanismi biologici del glioblastoma multiforme, a oggi ancora senza una cura efficace, le quali potranno suggerire nuove strategie e target terapeutici per il trattamento dei pazienti. Una seconda fase dell’esperimento è prevista a luglio, sulla navetta che sostituirà l’Endeavour, ormai al suo ultimo viaggio spaziale.

Luca Pernice

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici