Rodi Garganico, al via la stagione concertistica ‘Musicopolis’

Sabato 24 settembre alle ore 18.30 presso l’Auditorium “F. FIORENTINO” di Rodi Garganico (FG), via Altomare 10, verrà presentato il Progetto e la Stagione Concertistica “MUSICOPOLIS”. Interverranno i coordinatori del gruppo: Daniele delle Fave, Rocco Iocolo e Michele Maiorano, il Sindaco di Rodi Garganico Carmine D’Anelli, l’Assessore alla Cultura del comune di Rodi Garganico Giuseppe Ventrella, il Vicario del Conservatorio “U. Giordano” sez. stacc. Rodi Garganico M° Giuseppe Spagnoli, il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “G. Falcone” di Rodi Garganico Prof. Nicola Maria Palmieri, il Dirigente Scolastico del Circolo Didattico “F.Fiorentino” di Vico del Gargano Pro.ssa Carmela D’Addante ed il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “P.Giannone” d’Ischitella Prof.ssa Celeste Ottaviano.

Questo è l’annuncio dell’evento apparso sulla bacheca del profilo MySpace che si trova all’indirizzo http://www.myspace.com/orffgargano dell’associazione Orff-Schulwerk Gargano. Si tratta di un’associazione musicale che nasce a gennaio del 2011, con la vincita del progetto della Regione Puglia “PRINCIPI ATTIVI 2010”. L’associazione si pone come scopo la collaborazione di tre scuole del Gargano, mettendo a disposizione degli alunni lo strumentario Orff.

Cos’è lo strumentario Orff? Si tratta di una scuola per la formazione di musicisti e ballerini, lo scopo sostanzialmente è quello di creare dei performer, artisti completi in grado di intrattenere il pubblico con le varie abilità apprese durante i corsi. Viene definita come un’avventura pedagogico-musicale sperimentale ideata da Carl Orff nel 1924 a Monaco di Baviera.

Lo scopo di “quest’avventura” è quella di cambiare il punto di vista dell’allievo, facendo sì che possa apprendere con la pratica e l’esperienza, senza la necessità di inculcargli nozioni e teorie. La musica, praticata da bambini, è un’arte a tutto tondo, poiché riesce a dare all’individuo una forte socializzazione, percezione, inventiva e coordinamento psico-fisico e ciò comporta una miglior predisposizione anche in altri campi. La longevità del metodo è dovuta all’alternarsi di pratiche “conservatrici”, come l’aspetto accademico, e allo stesso tempo “innovative”, guardando con attenzione alle nuove metodologie e strumenti per l’apprendimento al passo con i tempi e la società.

Vincenzo Saponaro

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici