Guardia costiera sequestra novellame

Durante un sopralluogo di Polizia Marittima e Giudiziaria finalizzato alla prevenzione e repressione di illeciti in materia di Pesca, ed in particolare della pesca abusiva di novellame, nel Porto di Capojale, nel Comune di Rodi Garganico, il personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste, ha effettuato il sequestro di cinque casse di triglie sottomisura, anche conosciute come “agostinelle”, per un totale di kg. 50.

Il prodotto ittico era stato sbarcato e caricato illecitamente su di un furgone che veniva fermato e controllato. Accertato il reato, il conducente veniva identificato, per il conseguente deferimento all’Autorità Giudiziaria per detenzione e trasporto di novellame, in violazione dei Regolamenti Comunitari e della normativa nazionale.

Il pescato, sottoposto a sequestro penale in quanto corpo di reato, veniva ispezionato dai medici veterinari di turno ma ritenuto non idoneo al consumo umano e potenzialmente pericoloso per la salute pubblica, in quanto in cattivo stato di conservazione perché non mantenuto alla temperatura prevista, su disposizione del Magistrato di turno era predisposto per la conseguente distruzione.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici