Via il il ticket di un euro sulla ricetta per i pensionati al minimo

Arriva l’aumento dell’addizionale Irpef ma presto sparirà il ticket di un euro sulla ricetta per i pensionati al minimo. La misura è stata caldeggiata dal capogruppo del Pd alla Regione Puglia, Antonio Decaro, poche ore dopo il vertice-fiume di maggioranza di martedì.

«Le risorse che derivano dai maggiori risparmi ottenuti dall’attuazione del piano di rientro in particolare sulla spesa farmaceutica, siano destinate al sostegno delle fasce più deboli dei pugliesi». Decaro aggiunge: «Il denaro risparmiato dalla Regione Puglia deve essere utilizzato, attraverso un accordo con il ministero, per esentare dal ticket, sulle ricette e sulle indagini diagnostiche, i lavoratori in cassa integrazione, i disoccupati in mobilità, e quanti percepiscono pensioni minime».

L’assessore alle politiche della salute, Tommaso Fiore, è possibilista. Tanto da averne parlato già con i sindacati. Il trend di entrate sulla farmaceutica sta andando meglio del previsto: saranno incassati sette milioni in più che consentiranno quindi una manovra sui ticket. In assessorato le simulazioni sono cominciate da tempo. La delibera sarebbe già pronta per essere approvata dalla giunta. Il Pd, però, vorrebbe capitalizzare il “tesoretto” e attingere risorse per «sbloccare il turnover e migliorare così il servizio sanitario regionale, dando contemporaneamente risposte alla domanda occupazionale del personale medico e infermieristico».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici