Casa Sollievo: parte sperimentazione con cellule staminali su malati di Sla

Casa Sollievo della Sofferenza ha ottenuto l’autorizzazione dall’Istituto superiore di sanità per procedere con la sperimentazione del test che prevede il trapianto di cellule staminali cerebrali umane in pazienti affetti da sclerosi laterale amiotrofica (Sla). Ad avanzare la richiesta Angelo Luigi Vescovi, direttore scientifico dell’ospedale di San Pio, che ora si trova a gestire la prima sperimentazione europea di questo genere e la prima a livello mondiale no-profit. Ora la Casa Sollievo dovrà inviare il dossier scientifico della sperimentazione ai comitati etici dei vari centri ospedalieri coinvolti nello studio, primo fra tutti quello dell’ospedale Santa Maria di Terni, nel cui laboratorio sono coltivate le staminali da trapiantare, prelevate da feti abortiti spontaneamente. Solo dopo l’ok dei comitati etici potrà avere inizio la selezione dei pazienti, che potranno essere al massimo 18 selezionati su tutto il territorio nazionale in base al quadro clinico.

Qualora tutto dovesse andare nel verso giusto, secondo le previsioni di Angelo Vescovi, la sperimentazione potrebbe fare da modello anche per le altre malattie degenerative, come la sclerosi multipla o l’Alzheimer. Ora non resta che attendere. Nessuno si sbilancia sui tempi, ma visto che i comitati etici si riuniscono con una frequenza mensile, è ipotizzabile, sebbene non certo, che la sperimentazione possa partire in tarda estate o al massimo all’inizio dell’autunno.

Marzia Campagna

1 Commento

  1. è un’ottima notizia e speriamo che le cellule staminali vengano studiate di più

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici