A Rodi Garganico il 118 arriva anche in mare

Si tratta di un percorso sperimentale, unico a livello nazionale, che nasce con l’obiettivo di rispondere alle emergenze sanitarie nelle acque territoriali e sulla costa.

Si chiama “Emersanmare” il progetto della Regione Puglia che porta il 118 in mare. Una rete di postazioni operative, interessate direttamente dalle centrali del 118, saranno allestite inizialmente nelle zone turistiche di difficile raggiungimento via terra o ad alta frequentazione: Tremiti (con una idroambulanza), Vieste, Rodi Garganico, Molfetta, Barletta, Margherita di Savoia (con idroambulanza), Savelletri, Ostuni, Leuca, Torre San Giovanni.

Qui saranno utilizzati i primi 55 operatori formati con le 10 idromoto e le due idroambulanze (mercoledì, in piazza Diaz, si è svolta anche un’esercitazione dimostrativa con il recupero di persone a mare). “Questo progetto rappresenta un vanto della Regione Puglia”, dice il governatore Nichi Vendola. “Noi abbiamo costruito in questa esperienza un momento di coordinamento fra luoghi che hanno competenze differenti: le politiche della salute e le politiche della protezione civile”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici