La chitarra battente nella tradizione del Gargano – Mostra/Spettacolo a Foggia

MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA DALLA PROVINCIA DI FOGGIA E DAL CLUB UNESCO DI CAPITANATA – EVENTO CURATO DALL’ETNOMUSICOLOGO SALVATORE VILLANI – CONCERTO DEI SUD FOLK, DEGLI ARIARULE E DELLE CANTATRICI DI ISCHITELLA – DIMOSTRAZIONE DEI COSTRUTTORI ORLANDO E COZZOLA

Gli elementi immateriali del patrimonio culturale, come noto, possono costituire fattori importanti delle caratteristiche identitarie di un territorio. L’importanza del Patrimonio Culturale Immateriale, in quanto fattore principale della diversità culturale e garanzia di uno sviluppo duraturo, è già stato sottolineato nella raccomandazione UNESCO sulla salvaguardia della cultura tradizionale e del folklore del 1989.

Creare maggiore consapevolezza, riguardo la rilevanza e la salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale, rafforzando il senso di appartenenza e l’identità culturale della popolazione residente, soprattutto tra i giovani, potrà costituire un elemento volto a potenziare l’attrattività del territorio, qualificandola sia in termini di destagionalizzazione che di qualità dell’utenza.

Il tessuto del canto, della musica e della danza delle nostre “Tarantelle Garganiche” è, in realtà, la sintesi e la rappresentazione raccontata della trama sociale, culturale ed economica di una società agro-pastorale relativa ad un territorio, il Gargano, che solo negli ultimi decenni si è aperto al mondo.
Il progetto del Club UNESCO di Foggia, che si inaugura con le manifestazioni della giornata odierna, è il primo step di un lungo percorso volto a promuovere nei prossimi due anni una serie di iniziative finalizzate alla costituzione di un dossier, per proporre la candidatura delle “ Tarantelle del Gargano” alla Commissione UNESCO quale Bene Immateriale del Patrimonio Mondiale.

Tali iniziative, parametrate ai requisiti richiesti dall’UNESCO, prevederanno: concerti, mostre, manifestazioni, attività formative per i giovani, stages su arti e mestieri tipici, pubblicazione di ricerche etnomusicologiche ed etnocoreologiche.
Il secondo obiettivo è quello di concorrere all’attivazione di un meccanismo virtuoso e sostenibile di sviluppo locale che consideri la valorizzazione di una parte del nostro Patrimonio Immateriale e Materiale, come uno degli strumenti che possono determinare ricadute positive su alcuni settori della nostra economia: turismo culturale, percorsi relativi a siti di Pace, eno-gastronomia, artigianato tipico, ecc.
Le Tarantelle del Gargano, in quanto musica, coralità, eventi, danza, spettacolo e tradizioni, sono linguaggi universali che esaltano tre importanti obiettivi: la Partecipazione, la Condivisione, la Memoria.
Nei prossimi mesi, auspichiamo la compartecipazione al progetto delle Istituzioni, della Società Civile, degli Enti Territoriali, delle Associazioni e di tutti i Custodi della Tradizione che credono nella salvaguardia di un
bene collettivo dell’Umanità.
Un ringraziamento particolare all’Amministrazione Provinciale che ha immediatamente creduto e sostenuto questo ambizioso, ma importantissimo progetto, contribuendo all’apertura delle porte della
Capitanata al mondo.
di Floredano Arnò, club UNESCO Foggia


Mostra “La chitarra battente nella tradizione del Gargano”
Sala del Tribunale di Palazzo Dogana
Inaugurazione 5 gennaio 2010 – ore 18.30

Da martedì 5 a sabato 9 gennaio 2010
Orari di apertura: 9.00 -13.00, 16.30 -19.30

La mostra rientra nell’ambito del progetto: “Le tarantelle del Gargano”

Durante l’inaugurazione è prevista una dimostrazione dei costruttori: Rocco Cozzola di Carpino e Gabriele Orlando di Rignano Garganico

Direzione organizzativa: Floredana Arnò
Mostra a cura di Salvatore Villani
Collaboratori: Angelo Frascaria, Carmine Cipriani
Coordinamento: Angelo De Luca

A seguire

Spettacolo al Teatro del Fuoco “Tarantelle… che passione” – Ore 20:30
con la partecipazione di:
Le Cantatrici di Ischitella
Li Ariarule
Sud Folk

L’Addetto Stampa
Angelo Del Vecchio
Cell. 3494009003
E-mail 3494009003@libero.it

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici