Rodi, una meraviglia del Gargano

Rodi Garganico si trova sulla meravigliosa costa del Gargano, arroccata su un promontorio a strapiombo sul mare da cui si scorgono le Isole Tremiti. È il primo dei borghi marinari che si incontrano dopo l’affascinante lago di Varano, uno dei due laghi costieri presenti nella zona. Si tratta di laghi separati dal mare da sottili lingue di sabbia e presentano una ricca avifauna e alimentati da sorgenti subacquee.

Trascorrere le vacanze a Rodi Garganico è un esperienza che permette di scoprire un territorio molto variegato, il Parco Nazionale del Gargano. Si passa dalle fitte ed estesissime foreste, alla macchia mediterranea, dai grandi altipiani carsici, alle ripide falesie sul mare, punteggiate da fantastiche grotte, dalle ripide e boscose valli che scendono verso il mare, alle lagune costiere di Lesina e Varano. Inoltre fanno parte di questo gioiello le Isole Tremiti circondate da un mare cristallino e ricche di grotte.

Rodi è divisa tra la vocazione agricola, legata ad un eccellente produzione di agrumi e la vocazione turistica legata alle sue attrattive naturalistiche e artistiche. È una delle principali destinazioni turistiche della puglia e del Parco Nazionale del Gargano in particolare. Dotata di accoglienti strutture ricettive, come appartamenti, villaggi, camping, residence, hotel, è una meta ideale per vivere una vacanza in Puglia.

Fu fondata probabilmente dai greci intorno all’VIII secolo a. C., anche se sembra che in origine si trattasse di una colonia cretese. Senza dubbio fu una colonia romana. Durante la sua vita ha subito ripetuti attacchi da parte di nemici come i Goti, i Veneziani, i Francesi e i Turchi. Ancora oggi si vedono alcune torri che raccontano degli assedi e dei saccheggi da parte di Goti e Veneziani.

Rodi presenta le caratteristiche tipiche di un antico borgo marinaro, con le abitazioni costruite molto vicine le une alle altre, quasi a volersi sovrapporre per una maggiore efficacia difensiva. Come i borghi di mare, si dedica abilmente alla pesca: è molto semplice trovare ottimi piatti di pesce.

Il centro storico, d’origine medievale, è caratterizzato da viuzze strette e in buona parte ripide, lungo cui sorgono bianche case. Molto pittoresca la zona dominata dal castello aragonese, di cui oggi rimangono i resti, che con le sue mura di cinta e le torri proteggeva l’intera città. Proseguendo per i vicoli ripidi e scoscesi si scende nel caratteristico rione del “Vuccolo”, con i suoi vicoletti e le sue case abbarbicate sul piccolo promontorio e sviluppate verticalmente.

Da vedere è la chiesa della Madonna della Libera, che ospita al suo interno un’icona bizantina proveniente da Costantinopoli, San Pietro e San Nicola di Mira, della quale spicca il campanile, un tempo torre di avvistamento. Un angolo suggestivo della città è il belvedere, dove anticamente si apriva la principale porta cittadina. Da qui si gode un magnifico panorama che spazia dal Convento dei Cappuccini immerso tra verdi oliveti, alle spiagge dorate e ai profumati aranceti.

Rodi ha un porticciolo turistico da cui è perfettamente collegata con le Isole Tremiti e con le dirimpettaie coste dalmate. Le spiagge principali, cui sono state riconosciute più volte le Bandiere Blu, sono quelle San Menaio, Torre Mileto ed il Lido del Sole. Dopo la spiaggia di San Menaio si trova il promontorio di Monte Pucci, dove si trova una torre costiera e, sul mare, un tradizionale trabucco.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici