Da oggi il Gargano comunica di più

Nonostante il dato mondiale che indica un costante rallentamento nella diffusione di giornali gratuiti nel mondo, sul Gargano Nord il trend è in crescita. È uscito infatti il nuovo mensile free press “L’Adriatico”, un giornale nato dall’esigenza di dare voce al territorio in modo nuovo e dinamico.

Il mensile, stampato in 5000 copie a colori, di formato decisamente “giovanile” – un foglio unico piegato, per questo tascabile – è distribuito nei paesi di Vico del Gargano, Rodi Garganico, Ischitella, Carpino e Cagnano Varano; è intenzione del gruppo editoriale affacciarsi successivamente sul lato meridionale del promontorio garganico, coinvolgendo comuni come Vieste e Manfredonia e con l’ambizione futura di diventare quindicinale distribuito in tutto il Gargano.

“Segnali di attenzione ed amore per la propria terra;” questo il messaggio lanciato dall’editore Nico Palatella, Presidente della Scoop 2003 “Questo nuovo prodotto editoriale nasce dalla passione per la comunicazione ed il “credo” nella sua indispensabile funzione sociale.

La nostra testata cercherà di rincorrere ed esporre la notizia che merita approfondimento, guarderà con occhio critico ma costruttivo l’operato dei nostri amministratori pubblici e privati, proverà a dialogare con il tessuto imprenditoriale di Capitanata e soprattutto cercherà di attuare politiche sinergiche con i colleghi di altre testate, per intraprendere tutti insieme un lungo viaggio verso una meta agognata da tutti: lo sviluppo, sano e sostenibile”.

Soddisfazione anche per il coordinatore editoriale Michele Angelicchio “L’Adriatico sarà uno strumento fondamentale per la crescita culturale del nostro territorio, veicolo di promozione, canale d’informazione, strumento d’opinione per dare voce a chi a chi non ne ha, affinché siano risolti i piccoli ed i grandi problemi che da anni attanagliano la nostra realtà. Va apprezzata la collaborazione di molti giovani, fra cui Leonardo Scirpoli,- responsabile della sede garganica della Scoop – Francesco Fiorentino, Antonio Delle Fave, Francesco Romondia, Vincenzo Angelicchio e Roberto Martella; il Gargano ha bisogno di energie fresche per risollevarsi”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici