Terremoto in Abruzzo, l’appello dei vigili del fuoco di Foggia

I vigili del fuoco di Foggia (che sono intervenuti a l’Aquila con 8 mezzi e 22 uomini) continuano a ricevere decine di telefonate da parte di parenti di potenziali dispersi in Abruzzo, per il terremoto. “Comprendiamo lo stato di agitazione dei parenti – hanno detto dalla centrale operativa – ma consigliamo di non chiamare per fornire soltanto nomi.

A noi serve sapere anche il domicilio ed il numero civico, particolari importantissimi per cercare di individuare i dispersi”. Intanto si cerca ancora la studentessa di 24 anni di San Nicandro che non ha dato notizie di se stessa. C’è stato un piccolo giallo – inoltre – per questa scomparsa: la giovane, che è di San Nicandro, è nata a San Giovanni Rotondo. Per questo motivo si era sparsa la voce di un’altra dispersa, residente nella città di San Pio. Pare però che si tratti della stessa persona. A l’Aquila c’è anche il sindaco di San Nicandro, Costantino Squeo.

Sono tornati a casa un ragazzo di Foggia, due di Stornarella, tre di San Giovanni Rotondo, due di Monte Sant’Angelo e 5 di San Nicandro, ma chi non è tornato non lo ha fatto perché la casa in cui vive non ha subito danni.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici