Sisma in Abruzzo, ritrovati corpi famiglia di Vieste

Ritrovati, sotto le macerie, i corpi dell’intera famiglia di Vieste (madre e quattro figlie), di cui non si avevano notizie sin da domenica notte. Loro malgrado, padre e fratello delle vittime hanno riconosciuto tutti i cadaveri del loro nucleo familiare: Anna Russo, 40 anni, sposata e da poco separata e le quattro ragazze, Rosa, Chiara, Michela e Giusy Germinelli, rispettivamente di 17, 13, 11 e 8 anni.

L’allarme dei familiari delle vittime era partito sin da lunedì mattina, dopo la notizia del crollo dell’abitazione occupata dalle vittime. Da lunedì pomeriggio l’ex marito di Anna Russo, Antonio Germinelli, coltivatore diretto e commerciante di legnami, accompagnato da due suoi fratelli, si era, pertanto, recato in Abruzzo (L’Aquila) alla ricerca dei familiari.

Il macabro ritrovamento finale questa mattina, martedì 7 aprile 2009. I corpi di Anna Russo e di due ragazze sono stati trovati, sotto le macerie, in una stanza; i cadaveri delle altre figlie, congiunti, in una seconda camera. Solo una volta estratti della macerie, Antonio Germinelli ha potuto riconoscere i corpi dei familiari. Ricordiamo che dopo la separazione dal marito, Anna Russo si era trasferita a L’Aquila solo da alcuni mesi e qui aveva trovato occupazione come inserviente in una casa di riposo. Un lavoro “relativamente sufficiente” per sostenere le necessità familiari, considerata la giovane età delle figlie. L’ultimo contatto di Anna Russo con i parenti foggiani, mamma in primo luogo dato che il papà era morto da tre anni, risale a domenica pomeriggio, giorno delle ‘Palme’.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici