Nicola Pinto e Giuseppe Maratea assolti con formula piena

Peppino Maratea e Nicola Pinto, sono stati assolti dai giudici del Tribunale di Foggia con formula piena, “perchè il fatto non sussiste”.

Grande soddisfazione da parte degli avvocati difensori Raul Pellegrini e Vincenzo Palumbo per il vichese Maratea, e per Michele Curtotti e Bernardo Lodispoto per il rodiano Nicola Pinto.

I due amministratori della Comunità Montana furono accusati da un professionista abruzzese, il quale dichiarò che quando avrebbe incontrato il Presidente della Comunità Montana del Gargano e l’Assessore alla cultura, sarebbe stato minacciato e costretto a pagare prima una tangente di 16mila euro, successivamente salita a 20mila euro.

Gli accusati si sono sempre difesi dicendo che l’ingegner Gino Verrocchi sarebbe stato strumentalizzato.

Oggi, Maratea e Pinto, hanno avuto ragione con una sentenza senza ombre e senza margini di errore, che pone fine ad una triste vicenda giudiziaria ed umana.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici