La giunta comunale chiede lo stato di calamità naturale

La giunta comunale di Rodi Garganico ha chiesto alla Regione la dichiarazione di stato di calamità naturale per danni causati dalle abbondanti precipitazioni piovose verificatesi negli ultimi due mesi. Ricordiamo che il Governo aveva gia dichiarato lo stato di emergenza proprio per l’eccezionalità delle precipitazioni piovose che sono state registrate, a partire da novembre.

A Rodi Garganico ci sono state, ininterrottamente, piogge per più giorni consecutivi, notevolmente superiori al normale andamento stagionale. Ingenti i danni alla viabilità, nonché alle infrastrutture del territorio con una situazione di pericolo per l’incolumità delle persone e per la sicurezza di beni pubblici e privati.

In particolare, si sono verificati cedimenti della sede stradale di alcune importanti vie di comunicazione interne, allagamenti, frane, smottamenti, caduta di alberi, ingombro di detriti, danneggiamento delle infrastrutture stradali, che, tuttora, rendono difficoltosa la circolazione veicolare sulle strade di partinenza del Comune.

Nonostante i primi interventi di tecnici e dipendenti della Provincia effettuati in via d’urgenza su alcune strade interne permane una situazione di grave pericolo per la circolazione di mezzi e persone.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici