Navi affondate: nasce il Comitato Civico

I risultati del convegno “Le navi affondate al largo del Gargano. Quali risposte istituzionali a tutela della salute pubblica dei garganici?”, organizzato il 28 ottobre scorso dall’Associazionismo Attivo del Gargano e patrocinato dal Comune di San Nicandro, che ha visto la presenza dell’assessore regionale Minervini, del sindaco Costantino Squeo e del giornalista Gianni Lannes, la diffusione sul web dell’inchiesta di Angelo Saso, Rainews 24, “Quella nave insabbiata. La rotta dell’Eden V perduta in Adriatico”, la richiesta presentata da Legambiente Italia alla Commissione parlamentare d’inchiesta sulle attività illecite nel ciclo dei rifiuti di approfondire le indagini sul caso della nave Eden V, spingono alla costituzione di un comitato civico nel Gargano.
La presenza di metalli pesanti e arsenico, i probabili effetti negativi sulla salute umana, le eventuali ripercussioni sull’industria turistica, l’insufficiente trasparenza della politica nazionale sulle navi dei veleni, la necessità di interloquire con le autorità competenti, sono i motivi della costituzione di un comitato civico garganico che si occupi della complessa tematica.
L’evento – giusto riconoscimento alle Associazioni Attive del Gargano impegnate nella tutela dell’ambiente e della salute pubblica – ha l’ambizioso obiettivo di entrare nelle case dei cittadini dei Comuni garganici per un loro maggiore coinvolgimento nella gestione del territorio.
Ritengo sia molto importante che più cittadini pongano l’attenzione sulla vicenda del traffico dei rifiuti, sull’affondamento delle navi dei veleni e dei containers, sugli ordigni della II Guerra Mondiale. A distanza di due anni dall’inchiesta del giornalista investigativo Gianni Lannes, la costituzione del comitato civico vuole essere un test di civismo per le popolazioni garganiche. Sono allo studio azioni comuni col calabrese comitato civico Natale De Grazia, il cui presidente Gianfranco Posa, convinto sostenitore della necessità di fare rete, ha manifestato interesse a eventuali future iniziative, con la comunità sub pugliese, con tutte le associazioni ambientaliste della Puglia e con l’Associazionismo Attivo del Gargano il cui rappresentante sarà invitato a candidarsi per un posto nel direttivo.
Il comitato non ha finalità politiche ma vuole capire e risolvere il problema dell’inquinamento del mare al largo del Gargano.

Si chiede a chiunque voglia aderire di presentarsi il giorno 10 dicembre 2009 alle ore 18,00 presso lo studio dell’avvocato Bosco Francescantonio in piazza Garibaldi 8 a Vieste del Gargano munito di un documento d’identità. In tale sede sarà costituito il comitato e saranno eletti gli organi adibiti al funzionamento delle attività del comitato.

Lazzaro Santoro
Promotore Comitato Civico “Le navi affondate al largo del Gargano”

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici