Senz’acqua abitanti della case popolari

Rischiano di rimanere senz’acqua ed energia elettrica, gli inquilini del lotto “B” delle case popolari di Rodi Garganico. Il timore è più che concreto, anche perchè non è la prima volta che Acquedotto pugliese ed Enel sono costretti ad interrompere l’erogazione dei servizi, per morosità da parte di una sola famiglia.

Infatti, il problema si è ripresentato, a distanza di qualche anno, perchè lo stesso inquilino non paga i propri consumi. Sembra che in passato a versare la quota (di qualche migliaio di euro) sia stata una persona che ha voluto mantenere l’anonimato. Gli altri inquilini hanno chiesto l’intervento dei servizi sociali del Comune, dei carabinieri e dello stesso Istituto autonomo delle case popolari del capoluogo.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici