Maggiori controlli contro i furti di acqua

fontana-acquaEntro 48 ore, nei comuni del Gargano che stanno subendo una riduzione parziale dell’erogazione idrica da parte di Acquedotto Pugliese (Aqp) a causa dei furti che vengono commessi sulla rete, verranno rafforzati i controlli delle forze dell’ordine per riportare la situazione alla normalità. Lo rende noto l’assessore regionale alle Opere pubbliche, Fabiano Amati, che ha partecipato stamani ad un vertice in prefettura a Foggia.

In una nota Amati sottolinea che “sin da questa mattina il livello dei prelievi illegali di acqua è sensibilmente diminuito e ciò è accaduto anche grazie al contributo dei mezzi di informazione che hanno rese note le cause reali dell’emergenza e l’interesse delle istituzioni nell’emarginare soggetti senza scrupoli”. Chi ruba l’acqua, prosegue Amati, “rischia di compromettere la vita ordinaria della civilissima comunità garganica e delle centinaia di migliaia di turisti che scelgono quell’incantevole parte del territorio regionale per le loro vacanze”. L’assessore invita i cittadini a collaborare con la Regione “affinchè sia generata nella cultura di tutti l’idea del futuro vivibile, che contempla il rispetto delle risorse naturali e l’emarginazione di pochi criminali che lucrano sui beni pubblici”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici