Influenza suina A/H1N1: domande e risposte

Quali sono i segni ed i sintomi di questo virus nelle persone?

I sintomi del virus influenzale H1N1 nelle persone includono

  • febbre
  • tosse
  • mal di gola
  • raffreddore e naso chiuso
  • dolori muscolari
  • mal di testa
  • brividi e senso di affaticamento
  • alcune persone possono avere vomito e diarrea.

Quali sono i “segnali di allarme di emergenza” che dovrebbero segnalare a chiunque di cercare cure mediche d’urgenza?

Nei bambini:

  • Respiro corto o problemi respiratori
  • Il colore della pelle bluastra
  • Non bere liquidi a sufficienza
  • Non svegliarsi o non interagire
  • Irritabilità eccessiva
  • Sintomi simil-influenzali, miglioramento, ma per poi tornare con febbre e tosse peggiori
  • Febbre con rash

Negli adulti:

  • La difficoltà respiratoria o dispnea
  • Dolore o pressione al torace o all’addome
  • Improvviso capogiro
  • Confusione
  • Grave o persistente vomito

Esiste un rischio di contagio attraverso l’acqua potabile?

L’acqua del rubinetto che è stata trattata con processi di disinfezione convenzionali non può rappresentare un rischio per la trasmissione di virus influenzali. Le attuali normative di trattamento sull’acqua potabile forniscono un alto grado di protezione dai virus. Nessuna ricerca è stata completata circa la suscettibilità del virus influenzale H1N1 a processi di trattamento tradizionali di acqua potabile. Tuttavia, studi recenti hanno dimostrato che i livelli di cloro libero in genere utilizzati per il trattamento dell’acqua potabile sono sufficienti per inattivare il virus altamente patogeno H5N1 dell’influenza aviaria. È probabile che altri virus influenzali come l’H1N1 siano anch’essi analogamente inattivati dalla clorazione. Fino ad oggi, non sono stati documentati casi umani di influenza causata da un’esposizione ad acqua potabile contaminata da virus H1N1.

Quali animali possono essere infettati con il virus 2009 H1N1?

In aggiunta agli esseri umani, suini e tacchini, sappiamo che i furetti (che sono molto vulnerabili ai virus influenzali A) e gatti domestici sono stati infettati con il virus H1N1. CDC sta lavorando a stretto contatto con partner nazionali e internazionali della sanità pubblica e veterinaria per monitorare continuamente la situazione e fornire ulteriori informazioni al pubblico appena esse saranno disponibili.

Posso essere contagiato dall’influenza H1N1 dal mio animale domestico?

I dati per ora disponibili suggeriscono che la trasmissione è stata da esseri umani malati ai loro animali di compagnia. Nessuna prova è a disposizione per suggerire che gli animali hanno infettato gli esseri umani con virus H1N1.

Cosa devo fare se ho il sospetto che il mio cane ha il virus dell’influenza H1N1?

Se i membri della famiglia hanno sintomi simil-influenzali, e il vostro animale domestico mostra malattie respiratorie, rivolgersi al proprio veterinario.

Esiste un vaccino disponibile per il mio animale domestico?

Attualmente, non esiste una licenza approvata per il vaccino H1N1 per animali da compagnia. (C’è un vaccino contro l’influenza canina, che protegge i cani dal virus H3N8 dell’influenza canina, ma non protegge gli animali contro il virus H1N1 e non deve essere utilizzato in nessuna altra specie diversa dai cani.)

Come è grave la malattia negli animali da compagnia?

I furetti naturalmente contagiati col virus H1N1 hanno mostrato una malattia simile in gravità come si è visto con i furetti esposti al virus dell’influenza stagionale e il virus H1N1 in ambienti di laboratorio, compresi gli starnuti, l’inattività e la perdita di peso. Il gatto ha mostrato sintomi di malattie respiratorie e ha recuperato con terapia di supporto.

Quanto tempo può rimanere vitale il virus dell’influenza sugli oggetti (come libri e maniglie delle porte)?

Studi hanno dimostrato che il virus dell’influenza può sopravvivere su superfici ambientali e può infettare una persona da 2 a 8 ore dopo essere stato depositato sulla superficie.

Che cosa può uccidere il virus dell’influenza?

Il virus dell’influenza è distrutto dal calore (75-100 ° C). Inoltre, germicidi chimici, tra cui il cloro, perossido di idrogeno, detergenti (sapone), iodofori (antisettici a base di iodio), e alcoli sono efficaci contro i virus dell’influenza umana, se usati in concentrazione adeguata per un periodo di tempo sufficiente.

Come manipolare biancheria, posate e piatti di persone infette dal virus dell’influenza?

Biancheria, posate e piatti che appartengono a coloro che sono malati non hanno bisogno di essere puliti separatamente, tuttavia questi elementi non devono essere condivisi senza lavarli accuratamente prima. Biancheria (come lenzuola ed asciugamani) devono essere lavati con sapone da bucato per uso domestico e asciugati in ambiente caldo. Le persone dovrebbero evitare di “abbracciare” il bucato prima di lavarlo per evitare di contaminare se stessi. Le persone dovrebbero lavarsi le mani con acqua e sapone a base di alcol immediatamente dopo la manipolazione panni sporchi. Le posate devono essere lavate o in lavastoviglie o a mano con acqua e sapone.

Può il virus dell’influenza H1N1 diffondersi da luoghi ricreativi?

Sì, i luoghi ricreativi non sono diversi rispetto a qualsiasi altra impostazione di gruppo. La diffusione di questa influenza 2009 H1N1 accade nello stesso modo con cui si diffonde l’influenza stagionale. I virus sono distribuiti principalmente da persona a persona con la tosse o gli starnuti di persone con l’influenza. A volte le persone possono essere infettate toccando qualcosa con virus dell’influenza su di esso e quindi toccare la bocca o il naso. Sale cinematografiche, ristoranti, centri commerciali, discoteche, mezzi pubblici, scuole, mense e qualsiasi luogo frequentato da diverse persone a stretto contatto è potenzialmente un luogo di contagio favorevole.

fonte Centers for Disease Control and Prevention. Atlanta.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici