Stato di calamità per la provincia di Foggia

La Provincia di Foggia avanzerà domani alla Regione Puglia, nel corso del vertice convocato dall’assessore regionale alle Opere Pubbliche Onofrio Introna e che si terrà in Prefettura, la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità per la Capitanata dopo la straordinaria ondata di maltempo che ha investito il territorio. È questo, in sintesi, il contenuto dell’ordine del giorno approvato alla unanimità al termine del consiglio provinciale urgente svoltosi questa mattina a Serracapriola, una delle aree della provincia di Foggia maggiormente colpite dall’emergenza allagamenti.

Con l’ordine del giorno approvato dall’assemblea, infatti, viene richiesto, tanto al Governo Nazionale quanto al Governo regionale, lo stanziamento di fondi straordinari da destinare alle aree della Capitanata duramente colpite dall’ondata di maltempo. Secondo le stime elaborate dall’assessorato provinciale ai Lavori Pubblici, oltre ai problemi che lo straripamento di alcuni torrenti e del fiume Fortore ha provocato al comparto agricolo, vi sono svariati milioni di euro di danni al sistema della viabilità provinciale. Accanto al tema della manutenzione stradale, poi, vi è la grande questione della lotta al dissesto idrogeologico. Da questo punto di vista l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Vito Guerrera, ha ricordato come la Regione Puglia abbia stanziato una cifra pari a 12 milioni di euro per la messa in sicurezza dell’alveo del Fiume Fortore. Fondi, però, fino ad oggi mai utilizzati.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici