Grotta tra Ischitella e Carpino: primo sopralluogo tecnico

Si è svolto ieri il primo sopralluogo tecnico-speleologico nella nuova cavità scoperta tra Ischitella e Carpino, nel cuore del Gargano, a cura della Federazione speleologica pugliese.

Erano presenti gli speleologi appartenenti a vari gruppi locali e il curatore del Catasto delle grotte della Puglia. L’accordo raggiunto con il Comune di Ischitella prevedeva l’effettuazione del rilievo, la documentazione fotografica e un primo monitoraggio della cavità per valutare l’entità della scoperta e concordare eventuali misure di salvaguardia per la protezione della grotta.

Il rilievo ha restituito circa 300 metri quadrati di caverne per 30 metri di estensione. La grotta era stata scoperta casualmente fa a seguito del recupero di un cane caduto accidentalmente in un crepaccio situato nelle vicinanze di scavi risalenti all’epoca etrusca, oggetto di studio di un gruppo di archeologi.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici