Alga rossa, Pm di Foggia sorvola impianto in elicottero

Il sostituto procuratore del tribunale di Foggia Rosa Penza ha compiuto un sopralluogo, a bordo di un elicottero della Polizia di Stato, sorvolando l’area della diga di Occhito insieme con uno staff di agenti muniti di apparecchiature sofisticate e macchine fotografiche. La notizia del sopralluogo è stata confermata dal procuratore di Foggia, Vincenzo Russo, il quale però non ha voluto rilasciare dichiarazioni sui motivi del sopralluogo.

Secondo indiscrezioni, l’iniziativa della Procura foggiana sarebbe in relazione alla presenza, per cause ancora da chiarire, di alga rossa, un’alga tossica, nelle acque dell’invaso, che sono costantemente monitorate da mesi. Il sopralluogo si sarebbe però esteso anche al vicino confine col Molise e all’area in cui insiste la discarica di San Bartolomeo in Galdo (Benevento) per verificare se il percolato proveniente da quel sito non abbia inquinato le zone limitrofe sino ad arrivare alla diga di Occhito.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici