La provincia di Foggia si conferma regina del turismo pugliese

Nonostante i drammatici avvenimenti dello scorso 24 luglio, il settore turistico della provincia di Foggia ha fatto registrare al termine del 2007 dati sostanzialmente invariati rispetto al 2006, infatti gli arrivi registrano una lieve flessione pari al solo  – 0,4 %.  Se i flussi turistici legati al turismo balneare hanno sofferto gli effetti degli incendi che hanno colpito il Gargano, grande è stata la risposta delle offerte turistiche alternative presenti sul territorio della provincia di Foggia quali quello termale, religioso e naturalistico-gastronomico dei Monti Dauni. Infatti il turismo termale ha avuto un incremento di arrivi che si quantifica nel comune di Margherita di Savoia in un + 44,8%, bene anche quello religioso, che registra incrementi significativi per i comuni situati lungo il percorso della via Francigena del sud con il + 8,3 % di San Giovanni Rotondo, + 6,7 % di Monte Sant’Angelo e + 6,4% di San Marco in Lamis. Trend positivo anche per il nascente sistema turistico dei Monti Dauni che nel corso del 2007 trascinato dalle performance positive dei comuni di Alberona , Ascoli Satriano, Biccari, Bovino, Candela, Faeto, Orsara, Pietra Montecorvino, Troia (nella foto la sua cattedrale) e Volturino ha incrementato gli arrivi del 20,3 %. “Se il Gargano non fosse stato colpito dagli incendi, il 2007 sarebbe stato un anno da record per il turismo della nostra provincia.” E’ quanto ha dichiarato Nicola Vascello Commissario dell’Azienda di Promozione Turistica di Foggia. “ A conferma di quanto detto c’è il risultato delle Isole Tremiti che non essendo state interessate dalle notizie catastrofiche diffuse da alcuni media nazionali ha incrementato  il numero delle presenze attestandosi ad un + 26 % e comunque le quote di mercato perse dal turismo balneare sono state in parte compensate dalla crescita dei flussi legati a tipi di turismo alternativo. L’analisi ragionata dei dati statistici ci fa ben sperare per il futuro rendendoci la consapevolezza dell’ampio spettro di offerte turistiche che la provincia di Foggia è in grado di proporre. Gli 868.283 arrivi del 2007, raffrontati con i 662.630 della provincia Salentina  e con i 648.581 arrivi registrati nel territorio barese, confermano ancora una volta la Capitanata punto d’eccellenza dell’intero sistema turistico Pugliese.”

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici