La Bandiera Blu ritorna a Rodi

Rodi Garganico Bandiera Blu d'Europa 2008La Fee (Fondazione per l’educazione ambientale) ha assegnato a Rodi Garganico ed alle sue spiagge la Bandiera Blu 2008.

Ancora una volta, quindi, la perla del Gargano potrà fregiarsi del prestigioso riconoscimento assegnato in base a rigorosi controlli. La Bandiera Blu delle spiagge viene assegnata, infatti, per la qualità delle acque, della costa, dei servizi, misure di sicurezza ed educazione ambientale.

Rodi Garganico è una delle cinque località pugliesi (assieme a Mattinata per la provincia di Foggia) ad aver ricevuto questo riconoscimento. Il Sindaco di Rodi Garganico, Carmine d’Anelli e l’assessore all’istruzione Giuseppe Ventrella, hanno appreso la notizia partecipando alla Presentazione delle Bandiere Blu 2008 che si è tenuta a Roma presso la sala conferenze del Ministero dei Trasporti.

Un riconoscimento che conferma Rodi tra le regine delle località balneari. “Anche quest’anno” spiega il Sindaco, Carmine d’Anelli “ci siamo rimboccati le maniche e grazie al lavoro della giunta e di tutti i collaboratori del Comune abbiamo presentato una vera e propria radiografia della Città sotto tutti i punti di vista; ambientale, turistico e culturale. Evidentemente abbiamo fatto un buon lavoro visto che la commissione non ha avuto esitazioni a riassegnare la Bandiera Blu che è tanto cara alla nostra bella Città. Siamo davvero felici per questo riconoscimento che conferma Rodi tra i comuni che hanno coniugato lo sviluppo con la tutela dell’ambiente e del territorio.

Questa Bandiera ci impegna a lavorare sempre con maggiore impegno per migliorare i servizi offerti ai rodiani e ai turisti, con l’obiettivo di fare sistema con i comuni limitrofi all’interno di un territorio meraviglioso come il Gargano”.

«Un riconoscimento» sostiene l’assessore Ventrella «che consente ai turisti di avere delle certezze in merito alla pulizia delle acque e delle spiagge oltre che sui servizi offerti per le loro vacanze. La Bandiera Blu conferma il buon lavoro svolto da questa amministrazione nella tutele del territorio e nella sua promozione all’esterno». Numerosi e rigorosi i controlli che vanno dall’assoluta validità delle acque di balneazione alla totale assenza di scarichi di acque industriali e fognarie nei pressi delle spiagge.

Importante per l’assegnazione è anche l’elaborazione da parte dei Comuni di un piano per eventuale emergenza ambientale, di un piano ambientale per lo sviluppo costiero (servizi igienici in numero adeguato nei pressi della spiaggia, collocamento di salvagenti ed imbarcazioni di salvataggio, assoluto divieto di accesso alle auto sulla spiaggia, assoluto divieto di campeggio non autorizzato, divieto di portare cani sulla spiaggia, facile accesso alla spiaggia), la presenza sulle spiagge di contenitori per rifiuti in numero adeguato e la costante pulizia degli arenili e una continua sensibilizzazione per la raccolta differenziata.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici