Provinciali, nessun rinvio previsto

Le elezioni per il rinnovo del consiglio provinciale si terranno regolarmente la prossima primavera, alla scadenza naturale del mandato di Carmine Stallone. La notizia arriva direttamente da Roma, dove i parlamentari di entrambi gli schieramenti danno per certo l’accantonamento da parte del ministero dell’Interno dell’ipotesi di uno slittamento della tornata elettorale al 2009, in modo da consentire alla sesta provincia di essere pronta a costituirsi ufficialmente. L’abbandono dell’idea di allungare il mandato del presidente della Provincia però non dovrebbe provocare lo scioglimento del consiglio provinciale di Bari. La linea del Viminale, infatti, dovrebbe essere quella illustrata dal ministro Vannino Chiti nella risposta fornita nei mesi scorsi all’interrogazione presentata dall’azzurro Raffaele Fitto. San Ferdinando, Margherita di Savoia e Trinitapoli (i tre Comuni della Capitanata che dovrebbero passare nella Bat), affermò Chiti, voteranno due volte: nel 2008 per la Provincia di Foggia e nel 2009 per la sesta provincia.

Uno scenario che dunque dovrebbe archiviare anche la possibilità di elezioni anticipate alla Provincia di Bari; anche se per avere certezze sarà necessario comunque attendere il consiglio dei ministri di giovedì. Una riunione, questa, che dovrebbe dare il via libera all’election-day – che accorperebbe il 13 e 14 aprile alle elezioni politiche anche quelle amministrative – che dopo l’assenso espresso nelle ultime ore da Alleanza Nazionale e Lega Nord dovrebbe essere ormai cosa fatta. Alleantini e leghisti, infatti, si sono detti favorevoli a questa ipotesi (che pure avevano avversato fino a ieri), lasciando di fatto isolata l’opposizione del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi.

Novità che impongono adesso ai partiti e alle coalizioni di accelerare trattative e discussioni per una vera e propria corsa all’indicazione dei candidati presidenti e alla formazione delle liste per rispettare l’appuntamento del 13 aprile. A sinistra, si dovrà sciogliere il rebus sulla collocazione di Carmine Stallone con la candidatura del coordinatore Provinciale del Partito Democratico Paolo Campo che potrebbe essere quindi ufficializzata nel breve volgere di qualche giorno. A destra, invece, si dovrà chiarire se An e Forza presenteranno anche alle provinciali un’unica lista. Ipotesi che negli ultimi giorni aveva rimesso in salita la possibilità che ad indicare il candidato presidente fosse l’Udc e riaperto quindi i giochi sull’indicazione di Enrico Santaniello. Senza considerare la posizione de La Destra di Francesco Storace, che dopo la rottura con Berlusconi ha deciso di correre da sola anche alle amministrative e che potrebbe in questo senso mettere in campo l’ex sindaco di Foggia Paolo Agostinacchio fuori dall’alleanza di centrodestra.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici