Pecoraro Scanio sul Gargano: ‘più forestali per fronteggiare gli incendi’

Tappa tutta garganica per il Ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, capolista in Puglia, alla Camera, per la Sinistra Arcobaleno. L’esponente dei Verdi, accompagnato dal commissario del Parco Nazionale del Gargano, Ciro Pignatelli e dall’assessore regionale Lo Melo, prima di partecipare ad una iniziativa politica a San Giovanni Rotondo, ha incontrato a Manfredonia il Vescovo della diocesi garganica, mons. Domenico D’Ambrosio con il quale si è soffermato a parlare di fede e religiosità popolare. Poi di corsa a Monte Sant’Angelo per pregare nella Grotta-Santuario di San Michele Arcangelo.

“Non è la prima volta che vengo a Monte Sant’Angelo, sono molto devoto di San Michele e grande estimatore del paesaggio garganico. Ritengo che sia il modo migliore per iniziare una campagna elettorale difficile e complessa, impegnandomi soprattutto per la pace e per l’ambiente. Ci troviamo in un Parco nazionale che ha bisogno di un forte rilancio e che è stato martoriato la scorsa estate da devastanti incendi. A tal proposito vorrei dirvi che finalmente siamo riusciti ad aumentare il personale del Corpo Forestale dello Stato, rispettando l’impegno che avevamo preso nei confronti di chi ha sempre lamentato l’assenza di uomini e mezzi della forestale”.

Sul commissariamento del Parco Nazionale del Gargano, Pecoraro Scanio ha spiegato le ragioni del Ministero dell’Ambiente. “Ho semplicemente fatto il mio dovere. Ho rispettato le richieste del direttore generale del Ministero, Aldo Cosentino, che ricopre quel ruolo da oltre venti anni, il quale ha rilevato irregolarità e criticità amministrative e gestionali che mi hanno indotto, su suggerimento anche del presidente della Regione Puglia Vendola, a commissariare il Parco del Gargano. Abbiamo nominato un tecnico molto bravo come Ciro Pignatelli, che oltre ad essere un esperto è anche un profondo conoscitore del territorio. Sono sicuro che in poco tempo riuscirà a fare quello che non si è saputo fare in diversi anni”.

Per concludere un pensiero alla politica nazionale. “Berlusconi si appresta a vincere le elezioni? La colpa è anche di Veltroni che ha spaccato il centro sinistra. Ma noi ce la metteremo tutta per evitare che Berlusconi torni al Governo”.

Fonte: teleradioerre.it

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici