Le nuove tecnologie per il rilancio della Capitanata

L’esponente sanseverese del Popolo della Libertà, Fernando Ciliberti, candidato consigliere a palazzo Dogana alle elezioni del 13 aprile scorso, confortato dal consenso di quasi 4mila elettori  ha  le idee chiare su quella che sarà la sua prima proposta al vaglio dell’assise presenziata da Antonio Pepe.

“Se , come sembra,  sarà possibile per me sedere nel consiglio provinciale  – spiega Fernando Ciliberti, già consigliere al comune di San Severo –  farò il possibile per  avviare un serio processo di informatizzazione dell’intera Provincia così da alleggerire la burocrazia e rendere comodamente accessibili tutte le informazioni di cui il cittadino ha bisogno. Proporrò l’istituzione di una newsletter istituzionale, l’uso  della Smart Card crittografata per usufruire con semplicità dei servizi pubblici, occorrerà inoltre che la Provincia investa nella tecnologia wireless e WiMax per consentire a tutti i cittadini, specie a quanti risiedono nel Subappennino e  nel Gargano di poter usufruire di Internet. In queste zone infatti ancora oggi non è presente una rete uniforme di internet veloce, le nuove tecnologie potrebbe mettere fine alle lotte che i Piccoli Comuni in questi anni hanno portato avanti per ridurre il cosiddetto “digital divide”.

Secondo Ciliberti utile per la promozione del comparto agroalimentare della provincia sarebbe la realizzazione di un sito per la promozione dei prodotti e delle aziende del comparto agroalimentare. “Occorrerà – precisa – incentivare e promuovere la nostra economia anche attraverso gli strumenti messi a disposizione dalla nuove tecnologie. Una vetrina multimediale capace, quindi, di rilanciare i prodotti della Capitanata in tutto il mondo. Oggi investire nell’uso delle nuove tecnologie non solo ha molti vantaggi ma ha, addirittura, costi bassissimi. Nelle pubbliche amministrazioni per esempio si potrebbero utilizzare software open source, cioè a licenza gratuita, che in questo modo garantirebbero minori sprechi e a questi si potrebbero inoltre affiancare corsi di formazione gratuiti di informatica per i cittadini dell’intera Provincia.

Sapere utilizzare le nuove tecnologie – conclude Fernando Ciliberti – significa oggi avere maggiori possibilità di successo. Penso non solo ai giovani che potrebbero frequentare corsi di formazione a distanza, ma anche ai disabili che potrebbero frequentare corsi di laurea online, di cui già molte università prestigiose si stanno dotando, ma soprattutto ai commercianti che nella nostra terra sono poco abituati a sbarcare nel web, privandosi così della possibilità di maggiori guadagni”.

Fonte: Il Grecale

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici