DDL su nuove professioni turistiche presentato oggi in Giunta Regionale

Approvato oggi dalla giunta regionale lo schema del disegno di legge sulle nuove professioni turistiche, presentato dall’assessore al Turismo Massimo Ostillio di concerto con l’assessore al Lavoro, Marco Barbieri. Il provvedimento ora passa all’esame del partneriato che approfondirà l’articolato prima dell’avvio dell’iter approvativo in consiglio regionale.

“È una decisone storica – ha dichiarato l’assessore regionale al Turismo Massimo Ostillio – in quanto la Puglia era l’unica regione a non aver mai avuto una legge in materia. Si supera così una grave lacuna che impediva l’accesso al lavoro di tanti giovani ma che ora fornisce ben più ampie prospettive professionali”. Lo schema di provvedimento è stato presentato a distanza di pochi giorni dalle intese intervenute in Conferenza Stato-Regioni, recependo il lavoro svolto dal Coordinamento nazionale degli assessori regionali al turismo e dalla Presidenza del consiglio dei ministri (Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo). La più rilevante novità del testo, varato dalla Giunta regionale, consiste nell’introduzione di un agile “sistema di accreditamento” che attribuisce alle Province un ruolo rilevante: a loro è infatti affidato il compito di gestire gli esami e gli appositi elenchi, che saranno resi pubblici mettendoli in rete sul portale istituzionale turistico regionale “www.viaggiareinpuglia.it”, per rendere più trasparente il rapporto tra domanda e offerta. In deroga al quadro normativo che entrerà in vigore è inoltre prevista una procedura specifica accelerata per coloro che già esercitano una professione di accompagnamento in Puglia che godranno di una corsia preferenziale per l’iscrizione.

“Sono particolarmente soddisfatto – ha aggiunto Ostillio – per l’introduzione di principi a tutela dei consumatori, dei portatori di bisogni speciali, e per rafforzare della qualità dei servizi nel settore del turismo. Diamo insomma certezze non solo ai professionisti del settore, ma soprattutto assicuriamo una crescita ordinata del turismo e dei livelli di qualità in Puglia nel rispetto di indirizzi ben precisi rivolti alla salvaguardia dell’ambiente, del paesaggio e dei beni culturali della nostra regione”. Le figure professionali regolamentate dal disegno di legge approvato dalla giunta regionale in data odierna sono le seguenti: 1. guida turistica 2. accompagnatore turistico 3. guida naturalistica 4. guida turistica sportiva 5. interprete turistico 6. direttore di albergo. “Alcune di queste figure – spiega l’assessore Ostillio – rappresentano una innovazione profonda anche rispetto alle altre regioni italiane che hanno legiferato in materia”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici