Salma di San Pio, per ‘Vero’ la bara era già stata aperta

Ricognizione canonica San PioLa bara contenente le spoglie di padre Pio sarebbe stata già aperta prima della notte tra il 2 e il 3 marzo scorso, quando i frati Cappuccini scoperchiarono il feretro per preparare i resti del santo all’ostensione: lo afferma il numero in uscita domani di ‘Vero’ in un servizio a firma di Enrico Malatesta. E’ una assurdità contestano i frati cappuccini del convento di San Giovanni Rotondo, vista anche la complessità delle procedure per ottenere il consenso all’apertura della bara”.

Il servizio di ‘Vero’ si basa essenzialmente sul raffronto tra le foto scattate il 23 settembre del 1968, al momento della tumulazione di padre Pio, con quelle del 2 marzo scorso. Nelle immagini di 40 anni fa – commenta il giornalista – si vede che la lastra di vetro che proteggeva il corpo del frate è tolta dalla bara prima della chiusura. Nelle immagini dell’apertura del marzo scorso, invece – è detto nel servizio – ‘riaffiora la lastra di vetro con la patina di umidità’.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici