Il Gargano sa gestire le acque

Una delegazione della Commissione Agricoltura della Provincia di Foggia ha visitato nei giorni scorsi gli impianti e le infrastrutture del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano per approfondire la conoscenza di una realtà consortile di primaria importanza per la tutela e lo sviluppo delle aree più interne del Promontorio. Accompagnati dal Presidente dell’ente consortile Giancarlo Frattarolo, dal Direttore Marco Muciaccia e da tecnici dell’Ente stesso, i consiglieri provinciali delegati Antonio Bonfitto, Francesco De Monte e Nicola Sgarra hanno effettuato un sopralluogo all’impianto di distribuzione irrigua in agro di Carpino e alle sorgenti naturali Canneto ed Asciatizza di Vico del Gargano. Si tratta di importanti realizzazioni e risorse al servizio delle aree agrumicole e olivicole dell’area, caratterizzate da una disponibilità idrica contenuta ma costante (pozzi profondi e sorgenti), che consente una razionale programmazione delle attività colturali alle utenze interessate. L’emergenza idrica provinciale, sempre attuale anche nel comprensorio del Gargano, abbisogna comunque della captazione e dell’invasamento di copiose risorse idriche in grado di far fronte alla peculiare condizione climatica della Capitanata, ma non vi è dubbio – hanno detto nel corso dell’incontro gli amministratori provinciali ai dirigenti del Consorzio – che il modello organizzativo dell’ente montano costituisce un punto di riferimento tecnico prezioso e sicuramente da potenziare. Questo perché si tratta di un esempio concreto e razionale nell’utilizzo delle risorse idriche naturali esistenti, influenzate solo in tempi molto lunghi dalle variazioni climatiche, da estendere senz’altro anche al sostegno della pastorizia e, se possibile – in relazione alla verifica dell’entità della risorsa – anche a fini potabili.  Su questi temi i rappresentanti della Commissione Agricoltura della Provincia di Foggia hanno assicurato ampia disponibilità e collaborazione per le diverse attività ed iniziative dell’ente montano, impegnandosi a proporre le stesse agli Assessori Di Gioia e Santarella, affinché vengano incluse in parte nel Progetto Capitanata 2020 e in parte nel Piano di Sviluppo Rurale Regionale. Questo incontro – ha commentato soddisfatto il Presidente del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano, Giancarlo Frattarolo – si inserisce nel quadro delle sinergie istituzionali che ci vede già impegnati con Regione, Comuni, Camera di Commercio e tutti gli altri enti preposti alla salvaguardia ed allo sviluppo del nostro territorio.

Fonte: capitanata.it

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici