Agropolis, finisce la Comunità Montana ricomincia la vita della masseria

Il recupero della masseria Agropolis potrebbe essere stato l’ultimo atto della Comunità montana del Gargano prima del suo scioglimento. Il complesso agroturistico di proprietà della Comunità montana, dovrebbe riaprire i battenti. Per il suo recupero c’è un progetto approvato dall’Ente che comporterà una spesa di 8 milioni: i costi per i lavori di risistemazione della struttura saranno totalmente a carico della Comunità. Dicevamo dell’ultimo provvedimento della giunta, che ha riguardato l’approvazione del progetto presentato all’ati di professionisti composta da Nicola La Torre, Renato Teofilo Giuseppe Morganti, Gianfranco Cautifii, Michele Cisternino Angelo Domenico Perrini, Antonio Susca, Antonio De Luca. Gli interventi edilizi consisteranno nel restauro e nel recupero funzionale ed igienico-sanitario del complesso immobiliare. L’importo stimato ammonta, come spiegato, ad oltre ottomilioni e mezzo di euro, a totale carico del bilancio dell’Ente. Nello specifico, gli interventi riguarderanno sia le opere di risanamento strutturale che igienico sanitario, l’impiantistica, l’installazione di un impianto fotovoltaico ma anche l’acquisto degli arredi. I lavori dovrebbero iniziare a breve, appena concluse le procedure previste, non ultima naturalmente, il bando per l’affidamento dei lavori. A questo punto, la decisione dell’Ente montano di provvedere con una certa urgenza ad effettuare le opere di risanamento del complesso, è stata dettata, senz’ombra di dubbio dalla necessità di non giudicare lo stato degli immobili che, ricordiamo, da alcuni anni, sono letteralmente abbandonati. Ricordiamo che poco più di 3 anni fa, fu pronunciata dal giudice Egiziano Di Leo, la sentenza di fallimento della Agropolis. Per ( il momento non è per nulla facile prevedere cosa succederà dopo il provvedimento di soppressione dell’Ente montano. L’auspicio è che possa trovare uno sbocco positivo il recupero di quello che sarebbe dovuto essere un interessante risorsa turistica.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici