San Giovanni, il Comune si prepara per l’esposizione dei resti di San Pio

Il “Grande Evento” richiamerà ingenti folle di visitatori per tutto il periodo dell’ostensione Intensi i lavori avviati dal Comune di San Giovanni Rotondo in vista dell’imminente evento dell’ostensione delle spoglie mortali di San Pio del 24 aprile prossimo. Lo scorso 19 marzo il Consiglio dei Ministri, a seguito della richiesta da parte della Prefettura di Foggia e del Comune di San Giovanni Rotondo, ha dichiarato tale circostanza come “Grande Evento”. I dati finora forniti dal call center del convento dei Frati Cappuccini, nonché le prenotazioni alberghiere finora pervenute presso le attività ricettive della città, fanno presagire che tale “Grande Evento” richiamerà ingenti folle di visitatori per tutto il periodo dell’ostensione che inizierà, appunto, il 24 aprile e si protrarrà anche oltre il 2008. La necessità di assicurare, anche ai fini dell’ordine e della sicurezza pubblica, una ordinata mobilità dei fedeli, ha reso necessario approntare una serie di iniziative che consentano il regolare svolgimento di tale evento. Gli interventi più importanti riguardano i lavori per la sistemazione della viabilità e dell’illuminazione nelle zone più direttamente interessate e più prossime alla zona del Convento di Santa Maria delle Grazie. Anche strade e marciapiedi cittadini saranno sistemati laddove presentino buche, in particolar modo in viale Padre Pio (area antistante il poliambulatorio), nella circonvallazione nord, in via Santa Vittoria e in via De Nunzio. Si provvederà ad illuminare adeguatamente il tratto antistante il viale della nuova chiesa progettata dall’Architetto Renzo Piano e sarà individuato un percorso pedonale per quanti avranno preventivamente prenotato la loro visita al Santo garganico. Un’appropriata cartellonistica stradale fornirà ai fedeli le indicazione dei punti di presidio medico e delle autoambulanze. Non sarà trascurata la sicurezza e per questo si completerà una nuova postazione della Polizia Municipale e dei carabinieri mentre i Vigili del Fuoco avranno la loro sede provvisoria nei locali dell’ex scuola di via Amigò. Un moderno sistema di video sorveglianza sarà installato nella zona del convento e nelle strade vicine dove più intenso sarà il transito dei fedeli ( Piazza Anfiteatro, Pronto Soccorso, Campanile Chiesetta Storica, Piazza San Pio, Piazza Forgione e viale dei 4O metri ). Inoltre, nei punti di maggiore afflusso di pellegrini, saranno sistemati bagni chimici. La Città dell’Accoglienza e della Riconciliazione si prepara così, nel migliore dei modi, ad ospitare migliaia di fedeli che si recheranno nel paese garganico per poter vedere o rivedere i resti mortali del Santo più venerato della nostra epoca.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici