Grande successo per l’iniziativa il treno del Gargano

Grande successo per l’iniziativa ‘Il treno del Gargano – viaggio tra natura, cultura e tradizioni’, svoltasi nella giornata di ieri. Un’iniziativa sperimentale – organizzata congiuntamente dalla Provincia di Foggia e dal Fai (Fondo per l’ambiente italiano) in collaborazione con le Ferrovie del Gargano – volta a restituire splendore ad un pezzo di storia della Capitanata costituita dalla tratta ferroviaria garganica, mettendola ancor di più al servizio del sistema turistico del territorio. L’obiettivo dichiarato è quello di istituzionalizzare il servizio consegnandolo alla disponibilità dei flussi turistici diretti sul Gargano non solo nei mesi estivi.
“Un itinerario pensato per evidenziare il felice connubio tra turismo lento, attraverso il trasporto su rotaia, e l’opportunità di arricchirsi attraverso la scoperta di due tra i tanti e stupendi luoghi del Gargano – ha affermato il presidente della Provincia Antonio Pepe -. Tutto ciò è fondamentale non solo in ottica turistica ma anche ambientale poiché si cercano di ridurre le emissioni inquinanti nell’aria offrendo, quindi, la possibilità di un turismo ecologicamente sostenibile”.
“La positiva risposta che abbiamo ricevuto dalla partecipazione di utenti a questa iniziativa – ha spiegato l’assessore provinciale al Turismo Nicola Vascello – ci dimostra che investire energie e progettualità in questo programma di rilancio della tratta ferroviaria garganica è la strada giusta da seguire per incrementare i flussi turistici per quel che riguarda il trasporto su rotaia offrendo una proposta qualitativamente importante. La generale rivalutazione del turismo lento, infatti, ci invita a profondere tutta la nostra attenzione verso una ricchezza che questo territorio possiede e che deve essere resa funzionale e fruibile per l’utenza turistica che fa tappa nei luoghi del Gargano. Una bella opportunità per far conoscere il nostro territorio nelle sue peculiarità ambientali, culturali ed enogastronomiche”. Viaggiando in treno – ha concluso Vascello – si ha ovviamente più possibilità di restare affascinati dalle ricchezze che il Gargano possiede; cosa che non sempre, invece, è possibile fare viaggiando in auto”.
Il viaggio, partito alle 9 dalla stazione di Foggia, ha avuto le sue due tappe fondamentali a Rodi Garganico, dove si è svolta una visita guidata al centro storico e la successiva degustazione di prodotti tipici presso la stazione del paese del Promontorio; e successivamente a Peschici, dove si è svolta la visita guidata al Trabucco e al centro storico peschiciano.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici